Cosa fanno le prostaglandine?

Le prostaglandine sono sostanze ormonosi­mili derivate dagli acidi grassi essenziali linoleico e linolenico. Ve ne sono di più tipi, le cui funzioni variano a seconda della famiglia di appartenenza.


I principali effetti sul piano fisiologico sono prodotti da quelle di serie 1 e 2 che derivano dai grassi omega 6, il cui capostipite è l'acido linoleico (LA) e da quelle di serie 3 che provengono dai grassi omega 3, il cui capostipite è l'acido linolenico (LNA).


Le prostaglandine di prima e terza serie (PGE1 e PGE3) sono vasodilatatrici, regolano la coagulazione, abbassano il colesterolo  LDL, aumentano il colesterolo HDL, svolgono azione antinfiammatoria. Le PGE2 hanno l'effetto opposto: causano ritenzione idrica, aggregazione piastrinica, infiammazioni, aumento della pressione sanguigna.


Purtroppo oggi queste ultime tendono a prevalere a causa dell'alimentazione attuale sempre più carente di fonti naturali di omega 3. Pesce non di allevamento, semi oleaginosi e microalghe possono sopperire a queste insufficienze.


Per maggiori approfondimenti vedi qui.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

  • shares
  • +1
  • Mail