Probiotici e colesterolo

Illustrazione di fegato e intestinoL'azione dei probiotici sul colesterolo, come spiegavamo nel post sulla microflora, è indiretta ma fondamentale per il suo metabolismo.


La flora intestinale collabora infatti col fegato alla conversione del colesterolo in acidi biliari che poi vengono eliminati in parte con le feci e in parte trasformati e reinviati al fegato per una nuova riconversione.


Nel dettaglio biochimico gli acidi biliari derivano dal metabolismo del colesterolo nel fegato, dal quale vengono coniugati con glicina ed eliminati con la bile. La microflora batterica svolge l'azione di deconiugazione degli acidi biliari.[1]


A livello intestinale, dopo la deconiugazione si formano acidi biliari primari e secondari[2] che vengono in minima parte metabolizzati ed eliminati con le feci, mentre la maggior parte ritorna a livello epatico dove viene riconiugata ed eliminata attraverso la bile.


Tutto ciò avviene attraverso un meccanismo di feed-back, nel quale è fondamentale il ruolo svolto dalla microflora intestinale. Tale processo contribuisce a ridurre l'ammontare globale del colesterolo circolante.


-----------------------------------------
1. Aldini R., et al.: Metabolismo degli acidi biliari.In: "Acidi biliari-Aspetti clinici, fisiopatologici e terapeutici". La Medicina Internaz. Dic.; 27, 1979.
2. Aries V., et al.: Degrazion of steroiids by intestinal bacteria: enzymes catalysing the oxidoreduction of 3 alfa,7 alfa, and 12 alfa hydroxyl groups in cholic acid and the dehydroxylation of the 7 hydroxil group. Biochim.Biophis.Acta; 202:535, 1970.


@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO