Proteasi fungali

Le proteine non ben digerite sono tra le cause principali delle reazioni infiammatorie, allergiche e autoimmuni. Vari studi, oltre che una lunga pratica clinica, hanno dimostrato la potente azione antinfiammatoria, antiedematica e antidolorifica degli enzimi proteolitici. Rispetto sia alla proteasi animale che alle altre proteasi vegetali come bromelaina e papaina, la proteasi da Aspergillus rimane attiva in ambienti sia acidi che alcalini che neutri ed ha il vantaggio di raggiungere il picco di attività tra i 30° e i 40° di temperatura (la temperatura del corpo umano), contro i 20°-30° delle altre proteasi vegetali e i 50°-60° di quelle animali. Una volta assorbita ed entrata in circolo la  proteasi  opera un'azione selettiva e modulatrice sui complessi immunitari circolanti che sono al contempo responsabili dell'attivazione immunitaria e dei processi infiammatori e allergici. L'azione della proteasi nella eliminazione di tali complessi può produrre significativi giovamenti in malattie come il lupus, la sclerosi multipla, l'artrite reumatoide, la colite ulcerativa e il morbo di Crohn. Grazie alle sue proprietà, unite a quelle di rivascolarizzazione e ossigenazione dei tessuti, l'uso della proteasi si è mostrato efficace nella riduzione dei tempi di recupero da traumi osteomuscolari e sportivi, così come da operazioni chirurgiche. Inoltre gli enzimi proteolitici svolgono diverse e importanti funzioni antivirali e antitumorali. Sia i virus che le cellule cancerogene hanno un rivestimento proteico che le difende in una certa misura dagli attacchi del nostro sistema immunitario. Le proteasi circolanti scompongono questo involucro e ciò, oltre a rendere virus e cellule cancerose più vulnerabili, genera degli antigeni che stimolano l'attività del sistema immunitario. Questa attività delle proteasi assunte oralmente è stata provata nei confronti di vari virus, incluso l'herpes zoster. Infine la proteasi, in quanto enzima fibrinolitico, scoraggia la formazione dei coaguli sanguigni, che aiuta anche a dissolvere.

Approfondimenti
What are Proteolytic Enzymes?

@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all'autore

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO