Papilloma virus: sintomi e precauzioni

Il papilloma virus è una delle principali cause del tumore all'utero. Ma come si trasmette e quali sono i sintomi?

HPV-papilloma.jpg


Il Papilloma Virus, detto anche HPV, è considerato una delle principali cause del tumore all'utero.


Tutti i tumori del collo dell'utero sono causati dall'HPV. I tipi di virus del papilloma umano possono venir suddivisi in HPV a basso rischio, i quali attaccano la cute (6, 11, 42, 43, 44) e HPV ad alto rischio, i quali attaccano le mucose (16, 18, 31, 33, 35, 39, 45, 51, 52, 56, 58, 59, 68). Si calcola che oltre il 70% delle donne contragga un'infezione genitale da HPV nel corso della propria vita, ma la grande maggioranza di queste infezioni è destinata a scomparire spontaneamente nel corso di pochi mesi grazie al loro sistema immunitario.


Solo in caso di persistenza nel tempo di infezioni di HPV ad alto rischio oncogenico è possibile, in una minoranza dei casi e nel corso di parecchi anni, lo sviluppo di un tumore maligno del collo uterino.


Ma quali sono i sintomi del papilloma virus e come si trasmette?

L'HPV - riporta il sito dell'Airv - si trasmette con i rapporti sessuali durante contatti stretti tra pelle e pelle (non è necessaria la penetrazione, ed il preservativo può non proteggere).

Pochissime delle donne infettate dall'HPV sviluppano un tumore cervicale: il virus è quindi solo una delle cause del tumore, ma è una causa necessaria. Quasi tutte le donne affette da tumore del collo dell'utero risultano infatti positive per l'infezione da HPV.

Altri fattori scatenanti sono: le abitudini di vita sbagliate come il fumo, un'alimentazione squilibrata e povera di vitamine, la scarsia igiene personale; la promiscuità sessuale; numerose gravidanze; precedenti in famiglia di cancro alla cervice.


In caso di tumore cervicale le fasi iniziali sono generalmente asintomatiche. Solo in seguito si possono manifestare sanguinamento anomalo, abbondanti e maleodoranti perdite vaginali, dolori al basso ventre o alla schiena, sangue nelle urine, dolore nell'atto di urinare.


L'unica strategia efficace contro il papilloma virus è la prevenzione, come raccomanda Tania Valentini su KidZone dove scrive:


Le donne sessualmente attive dovrebbero ogni anno effettuare il pap-test, un'analisi che permette di mettere in luce l'eventuale presenza di lesioni alla cervice e di infezioni che possono essere tra le principali cause del tumore al collo dell'utero.


Per le donne non sessualmente attive ed in particolare per le adolescenti esiste un vaccino.


Per sapere di più sul vaccino contro il Papilloma Virus vai su KidZone.

Vota l'articolo:
3.40 su 5.00 basato su 25 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO