La corsa frenetica della tecnologia, solo i bambini ne sono immuni

tecnologia.jpg

La tecnologia è un gran cosa, ci cambia la vita e ce la rende più semplice (o almeno così dovrebbe). Possiamo fare filmati, telefonare, andare su internet, vedere film, ascoltare musica, a volte tutto ciò con lo stesso dispositivo, che sia un telefono cellulare o un pc.

Tuttavia, ci ricorda Paolo Beneventi di Bambini Oggi, il grande pericolo del progresso tecnologico "di consumo" è quello di un percorso dettato unicamente da ragioni di mercato. Come ben rileva il nostro blogger, ormai la velocità con cui i vari supporti e le piattaforme cambiano ha raggiunto livelli sorprendenti al quale è impossibile restare aggiornati, con il grave intoppo di rendere obsoleti oggetti e materiali all'ultimo grido solo poco tempo prima.

In questo senso la continua rincorsa alla prossima innovazione rende molto difficile imparare ad usare bene un certo software, una macchina fotografica, un navigatore satelllitare, perché, in brevissimo tempo ne uscirà una nuova versione che renderà l'utilizzo più semplice, ma anche, probabilmente, meno efficace.

Gli unici che sembrano non soffrire di questa frenesia tecnologica sono i bambini che preferiscono la sostanza all'illusione delle nuove forme proposte da un mercato che cerca di suscitare incessantemente desideri superflui nei consumatori

Continuate a leggere su Bambini Oggi

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO