Procreazione assistita Italia legge 40: "E' incostituzionale", il giudizio di Strasburgo

Scritto da: -

La Corte europea dei diritti umani di Strasburgo dice no alla legge 40 che nega la diagnosi prenatale.

procreazione-assistita.jpg

La legge 40 che nega la diagnosi prenatale “è incostituzionale” secondo la Corte europea dei diritti umani di Strasburgo.

La legge 40 attualmente prevede che (art.4) il ricorso alle tecniche di procreazione medicalmente assistita sia “consentito solo quando sia accertata l’impossibilità di rimuovere altrimenti le cause impeditive della procreazione ed è comunque circoscritto ai casi di sterilità o di infertilità inspiegate documentate da atto medico nonché ai casi di sterilità o di infertilità da causa accertata e certificata da atto medico”.

Fanno eccezione i casi di malattia sessualmente trasmissibile ma non chi è portatore di una malattia genetica, che quindi non può accedere alla diagnosi preimpianto degli embrioni. 

E questo è il caso trattato dalla Corte il cui verdetto riguarda il caso della coppia Rosetta Costa e Walter Pavan, a cui lo Stato italiano dovrà versare 15 mila euro per danni morali e 2.500 per le spese legali sostenute.

Come spiega Il Fatto, Costa e Pavan nel 2006, in seguito alla nascita del loro primo figlio affetto da fibrosi cistica, hanno scoperto di essere entrambi portatori sani della malattia. 

Volendo avere altri figli, hanno dovuto tenere conto del 25% di probabilità che nascessero affetti da fibrosi cistica e il 50% che ne fossero portatori sani. Motivazione che li ha spinti a tentare la strada della procreazione assistita e della diagnosi preimpianto, pratica che però è vietata dalla legge italiana. 

Nel 2012 la coppia ha fatto ricorso sostenendo che la normativa nazionale viola il loro diritto al rispetto della vita privata e familiare e che così com’è formulata la legge li discrimina rispetto alle coppie sterili e a quelle in cui l’uomo ha una malattia sessualmente trasmissibile, dove la procreazione assistita è possibile.

LINK UTILI 

Nuove linee guida per la Legge 40: tra le novità il sì alla diagnosi.

Legge 40 e ricorsi, le coppie e il sogno di un figlio.

La Corte Costituzionale smonta la legge 40.

Vota l'articolo:
3.90 su 5.00 basato su 20 voti.