Diarrea del viaggiatore come prevenirla: tutti i consigli utili

Scritto da: -

Tutti i consigli per evitare di farsi rovinare la vacanza dalla diarrea del viaggiatore

cibo-vacanza.jpg

Quando si va in vacanza in Paesi orientali, dove in genere gli standard igienici non sono gli stessi occidentali, occorre prestare molta attenzione a quello che si mangia.

Sono molte, infatti, le malattie che possiamo contrarre assumendo acqua, vegetali, frutti di mare, latte e derivati e la cosiddetta “vendetta di Montezuma” o diarrea del viaggiatore è proprio dietro l’angolo.

Come ci spiega Altroconsumo, una delle cause più frequenti di tossinfezione è l’acqua contaminata. È preferibile, quindi, consumare acqua e bevande confezionate, aperte al momento. Anche il ghiaccio nelle bevande va evitato.

Stesso discorso per l’acqua con cui ci si lava i denti che dovrebbe essere minerale o bollita.

Da evitare i cibi crudi (come frutta non sbucciata e verdura) e i piatti freddi a base di carne o pesce, meglio le pietanze cotte che sono in genere più sicure. 

Anche le uova sono alimenti a rischio, soprattutto se il tuorlo e l’albume risultano ancora molto liquidi. Stesso discorso per le salse a base di uova crude (come la maionese).

Evitate di consumare latte non pastorizzato, formaggi e gelati di provenienza incerta.

E’ preferibile non acquistare cibi e bevande da venditori ambulanti e tenersi a distanza dai ristoranti nei quali l’igiene non è curata: i locali, i bagni e le stoviglie devono essere puliti così come pulite ed in ordine devono essere le divise degli addetti alla distribuzione. 

E ultima raccomandazione, ma non meno importante: lavate sempre bene le mani soprattutto prima dei pasti.

LINK UTILI

Albergo risarcimento: disservizi, furti e infortuni, ecco come chiedere i danni.

Vacanze estate 2012: i consigli per lasciare la casa in sicurezza.

Ferragosto 2012: i consigli utili per non farsi fregare.

Vacanze in città: occhio ai rincari, parola di Federconsumatori.

Vacanze estive 2012: attenzione ai prezzi nelle località turistiche.

Smarrimento bagagli cosa fare: la procedura per il risarcimento danni.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Scienzaesalute.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano