Farmaci e esposizione al sole: i consigli dell'AIFA per l'estate

Scritto da: -

Ci sono farmaci che, se assunti quando ci si espone al sole danno vita a fenomeni di fotosensibilizzazione. Nel post i consigli dell'Aifa

farmaci-fotosensibilizzazione.jpg

Abbiamo visto nell’ultimo post come in estate aumentino i rischi di compromettere i farmaci, un pericolo per la nostra salute.

Abbiamo trattato nello specifico di come conservare i farmaci in estate, attingendo dal vademecum stilato dall’Aifa, dove si parla anche della relazione tra farmaci e esposizione ai raggi del sole.

Sono molti, infatti, i farmaci la cui assunzione crea effetti indesiderati quando ci si espone al sole.

Ecco i preziosi consigli dell’Agenzia italiana del farmaco:

1. Alcuni farmaci possono causare reazioni da fotosensibilizzazione a seguito dell’esposizione al sole. Controlla attentamente le istruzioni in caso di assunzione di: antibiotici (tetracicline, chinolonici)1, sulfamidici2, contraccettivi orali3 (pillola), antinfiammatori non steroidei (FANS), prometazina4 (antistaminico).

2. Evita l’esposizione al sole dopo l’applicazione di gel/cerotti a base di ketoprofene5 (fino a due settimane dopo il trattamento) o creme a base di prometazina, queste ultime spesso utilizzate per le punture di insetti o allergie cutanee; in caso lava accuratamente la zona interessata, in modo da evitare la comparsa di macchie o, peggio, vere e proprie ustioni. Per tutti gli altri medicinali in forma di gel/crema verificane la compatibilità con l’esposizione al sole.

Fai attenzione se stai usando farmaci a base di ketoprofene.
Il ketoprofene è un farmaco antinfiammatorio non steroideo usato per il trattamento del dolore e delle condizioni di natura infiammatoria.

Il suo uso non è esente da effetti indesiderati che riguardano soprattutto la cute e sono principalmente dovuti a fenomeni di fotosensibilizzazione.

Questo tipo di reazioni è più comunemente riportato con le formulazioni topiche a causa della più alta concentrazione di farmaco a livello della cute.
Il ketoprofene può dare anche dermatiti da contatto di natura fotoallergica, con lesioni polimorfe e eczematose, che dipendono dalla dose e possono estendersi anche ad aree non irradiate.

La fotosensibilizzazione cutanea da ketoprofene è un evento atteso. Nella scheda tecnica dei farmaci a base di ketoprofene, infatti, sono presenti delle specifiche avvertenze. I medici ed i farmacisti devono avvisare i pazienti che durante il trattamento e nelle due settimane successive è assolutamente controindicato esporsi alla luce solare, compreso il solarium.

3. Il caldo può provocare l’abbassamento della pressione anche in soggetti ipertesi, pertanto la terapia dell’ipertensione arteriosa (ACE inibitori in associazione o meno con diuretici, sartani, calcio antagonisti, diuretici, beta bloccanti, bloccanti dei recettori alfa adrenergici) e di altre malattie cardiovascolari potrebbe richiedere un riadattamento da parte del medico/specialista nel periodo estivo. Tieni presente che le terapie in corso non vanno mai sospese autonomamente; una sospensione anche temporanea della terapia senza il controllo del medico può aggravare severamente uno stato patologico. È opportuno, inoltre, effettuare un controllo più assiduo della pressione arteriosa.

4. Intorno agli occhi, nel periodo estivo, non utilizzare prodotti che con il calore potrebbero entrare a contatto con la superficie oculare (creme o pomate non idonee all’uso oftalmico).

5. Segnala al medico qualsiasi malessere, anche lieve, in concomitanza con una terapia farmacologica, perché non tutti i farmaci possono avere effetti facilmente correlabili al caldo.

LINK UTILI PER AFFRONTARE AL MEGLIO L’ESTATE

Conservazione dei farmaci: i consigli dell’AIFA per l’estate.

Caldo record estate 2012: consigli contro l’insonnia da afa.

Come abbronzarsi velocemente senza scottarsi: alla scoperta della app SoleAmico.

Puntura medusa rimedi: tutte le informazioni utili.

Come combattere il caldo record: i consigli alimentari.

Tè verde alla menta: ecco come preparare la bevanda dell’estate.

Zanzare rimedi naturali: Ledum Palustre e olii essenziali, i nostri consigli.

Zanzare punture rimedi naturali: aloe, olii essenziali e segreti della nonna.

Vota l'articolo:
3.98 su 5.00 basato su 193 voti.