Steve Jobs storia clinica: la biografia medica da Wikipedia Italia

Scritto da: -

Steve Jobs è morto per un tumore al pancreas. Nel post trovi tutte le informazioni sulla sua biografia medica.

steve-jobs-cartella-clinica.jpg

Steve Jobs è morto: non ce l’ha fatta a sconfiggere il tumore al pancreas che lo aveva colpito dal 2004.

Erano infatti anni che il fondatore di Apple combatteva contro un tumore al pancreas.

Ma quali sono stati i trascorsi clinici di Steve Jobs?

Riportiamo di seguito la storia clinica del guru di Cupertino tratta da Wikipedia:

Steve Jobs nel 2004 ha scoperto di avere una rara forma di tumore maligno al pancreas, molto meno aggressiva della forma più comune, sviluppatosi nei 9 mesi precedenti apparentemente senza sintomi; è stato così sottoposto a terapia chirurgica per la rimozione delle metastasi.

Per i due mesi di assenza di Steve Jobs fu incaricato Tim Cook come amministratore delegato. A distanza di soli 2 anni dalla scoperta del cancro, nel 2006 Jobs è apparso in buona forma di salute. Tuttavia, a causa del cancro e delle conseguenti terapie, Steve Jobs ha sviluppato il diabete di tipo 1, detto anche giovanile e insulino-dipendente, che lo ha costretto a iniziare la terapia insulinica per curare gli scompensi metabolici (perdita consistente di peso e presenza di proteine e zuccheri nelle urine) e a seguire una dieta bilanciata (Jobs è pescetariano) con apporti controllati di carboidrati, proteine e grassi.

Nel 2009 sono state divulgate notizie contrastanti sulla salute di Steve Jobs, a causa anche della sua annunciata assenza al Macworld Conference & Expo di gennaio. Nel comunicato stampa ufficiale del 5 gennaio 2009, Jobs ha affermato di stare “bene” e che ha “solo uno scompenso ormonale” che gli impediva di “prendere peso”. Nello stesso comunicato il board dei consiglieri di Apple ribadisce la completa fiducia in Steve Jobs e nelle sue capacità di guidare una azienda il cui titolo dal 1998 (anno in cui Jobs tornò alla guida di Apple dopo l’“esilio” iniziato nel 1986) a quello stesso anno è cresciuto del 2.250% circa.

Scrive Steve Jobs: “Ho perso peso nel 2008 ma non riuscivo a capirne il motivo, così ho deciso di andare fino in fondo alla questione mettendola come mia priorità numero uno. Dopo alcuni test i medici mi hanno fatto sapere che il problema è uno scompenso ormonale che mi “ruba” le proteine di cui il mio corpo ha bisogno. Alcuni sofisticati esami hanno confermato questa diagnosi. Il rimedio è relativamente semplice e ho già cominciato la cura, ma visto che non sono diminuito in una settimana o in un mese, i dottori si attendono che ci vorrà fino a tutta la primavera perché recuperi quello che ho perso. Nel frattempo continuerò a lavorare come Ceo di Apple”. Dopo questo comunicato, le voci su una recidiva del tumore di Jobs sono diminuite. Il 14 gennaio 2009 Steve Jobs ha annunciato il suo ritiro temporaneo da Apple per 5 mesi a causa dei suoi problemi di salute, delegando ancora una volta la carica di amministratore delegato a Tim Cook, direttore operativo di Apple. In una lettera aperta ai dipendenti di Apple e diffusa su internet, Steve Jobs dichiara che le sue condizioni di salute sono “più complesse di quello che pensava” e che necessita di cure mediche più complesse.

Il 20 giugno 2009 esce un articolo sul sito internet del Wall Street Journal spiegando che nel corso del mese di aprile 2009, ha subito un trapianto di fegato nello stato del Tennessee e le sue condizioni di salute sono buone. Apple Inc. ha confermato il suo rientro per la fine del mese di giugno 2009.

Durante questo periodo Steve Jobs non sale sul palco del Moscone Center di San Francisco a presentare nuovi prodotti per ben due volte. La prima il 6 gennaio in occasione dell’ultima partecipazione di Apple al MacWorld Trade Show della casa editrice IDG, la seconda l’8 giugno per la WWDC 2009. In entrambi i casi sul palco è salito Phil Schiller, vice presidente per il product marketing a livello mondiale, per presentare tra gli altri i nuovi pacchetti iLife e iWork, il nuovo iPhone 3Gs e il rinnovo della linea MacBook Pro.

Il 29 luglio 2009 il portale TMZ.com pubblica una fotografia che lo ritrae davanti il Campus Apple di Cupertino, da cui era stato assente dal mese di gennaio. Il 9 settembre 2009 Steve Jobs torna sul palco a presentare il rinnovo dell’intera gamma di iPod. Appare in condizioni migliori rispetto all’ultima volta che si mostrò al pubblico e ne approfitta per ringraziare il ragazzo di vent’anni, deceduto in un incidente stradale, che gli ha donato il suo fegato e per invitare tutti a diventare donatori.

Il 17 gennaio 2011 Apple ha annunciato che Steve Jobs ha richiesto un nuovo congedo medico, precisando che Jobs rimane il CEO di Apple continuando a occuparsi delle principali questioni strategiche, ma sostituito per le questioni di tutti i giorni da Tim Cook, il COO di Apple.
Il 2 marzo 2011, in occasione dell’evento di presentazione dell’iPad 2 compare sul palco a sorpresa.

Il 24 agosto 2011 si dimette da amministratore delegato di Apple annunciando di volere chiedere al Consiglio di Amministrazione di nominarlo presidente e raccomanda la conferma di Tim Cook come suo successore e nuovo CEO di Apple.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Scienzaesalute.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano