Infarto recupero, la bile d'orso può aiutare o è inutile crudeltà?

Scritto da: -

La bile d'orso può aiutare il recupero dopo un infarto o è inutile crudeltà?

bile-orso.jpg

La notizia ha dell’incredibile: la bile d’orso potrebbe essere un rimedio efficace nel recupero dopo un infarto.

La notizia così com’è arrivata, cioè che la bile d’orso, l’acido ursodesossicolico, potrebbeaiutare il recupero dopo un infarto per trattare le alterazioni del ritmo cardiaco sia nelle persone che nei feti, ha fatto una certa impressione.

Riporta Massimilla Manetti Ricci su Il Serpente di Galeno dove scrive:

Julia Gorelik, autrice dello studio (ricerca dell’Imperial College di Londra), sottolinea:

Poichè l’acido ursodesossicolico può essere sintetizzato in laboratorionon esiste alcuna necessità di infliggere crudeli sofferenze agli orsi, e noi scoraggiamo fortemente questa pratica” (del resto già la molecola di sintesi è assai conosciuta nella terapia farmacologica).

Continua a leggere su Il Serpente di Galeno.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!