Malaunità

Scritto da: -

Eduardo De Crescenzo (Eddy Napoli) «‎…Oggi sono qui con una volontà irrefrenabile di raccontare, ma soprattutto con la mia coscienza che mi detta la necessità di onorare e ricordare i nostri eroi, i fatti che ci hanno nascosto con una storia bugiarda scritta da “quei vincitori” che ancora oggi colonizzano la nostra terra».

Già voce solista dell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore e figlio dell’autore della famosissima Luna rossa (Vincenzo De Crescenzo), Eddy Napoli, all’anagrafe Eduardo De Crescenzo, è impegnato in una battaglia per il riconoscimento della verità storica e nella valorizzazione della Napoletanità al fianco di altri artisti, studiosi e personaggi di cultura.

Eddy canta finalmente la protesta sudista nell’anno delle celebrazioni per il centocinquantenario dell’unificazione italiana che porterà in giro (anche nelle scuole), insieme ad una musicalità mediterranea e coinvolgente, le verità ignorate dalla storia ufficiale e da celebrazioni all’insegna di una retorica ormai sempre più lontana dai sentimenti soprattutto dei nostri giovani.

Nella canzone di questo videoclip viene narrata la sorte degli abitanti del Regno delle Due Sicilie dopo lo sbarco garibaldino prima e la successiva occupazione piemontese: la miseria che ne consegue, la guerra, la violenza perpetrata anche su donne e bambini, l’inizio dell’emigrazione, la nascita di Mafia, Camorra e ‘Ndrangheta.

Intervista all’autore

@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all’autore

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!