Approvata in Umbria la prima legge a sostegno dei gruppi d'acquisto solidale

Scritto da: -

Un logo per i Gruppi di Acquisto Solidale I GAS, ovvero Gruppi di Acquisto Solidale, sono una realtà sempre più diffusa nel nostro paese.

Dal primo di essi, sorto nel 1994 a Fidenza, c’è stata una progressiva espansione e ramificazione che ha portato alla creazione di vere e proprie reti di consumo alternativo.

Il consiglio regionale dell’Umbria ha recentemente approvato la proposta di legge d’iniziativa dei consiglieri dell’Idv, Oliviero Dottorini e Paolo Brutti, concernente ”Norme per il sostegno dei gruppi di acquisto solidale e popolare (Gasp) e per la promozione dei prodotti agroalimentari a km zero, da filiera corta e di qualita”.

Si tratta della  prima legge che riconosce e finanzia i Gruppi d’acquisto solidale. Nello specifico la sigla convenzionale “Gas”, si è arricchita di una p finale, “Gasp”, che sta per solidale e popolare.

Nel testo è scritto che la legge si propone di riconoscere e valorizzare il consumo critico, consapevole e responsabile, come strumento di promozione della salute e del benessere, incentivando i produttori locali e la diffusione dei loro prodotti di qualità.

E’ fissato un tetto minimo di partecipanti al gruppo, quindici unità, e i finanziamenti sono vincolati al consumo dei prodotti a chilometri zero, di filiera corta, caratteristici del luogo d’origine. I Comuni dovranno concedere locali e piazze per incentivare il rapporto diretto tra agricoltore e consumatore.

«Tra i nove centesimi che incassa un contadino per un chilo di carote e l’euro che viene a costare al consumatore - sostiene uno dei due firmatari, Oliviero Dottorini (Idv) - ci sono ampi margini per consentire un migliore trattamento per entrambi».

Sono stati anche previsti incentivi per le mense pubbliche i cui gestori ricorreranno alla filiera corta in misura non inferiore al 35 per cento. Godranno inoltre della priorità nei bandi di gara indetti dalle amministrazioni locali.

Il testo completo della proposta di legge.

@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all’autore

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Scienzaesalute.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano