Influenza A, 20 le vittime italiane

Scritto da: -

swinefluh1n11.jpg 

Salgono a 20 le vittime italiane del virus H1N1.

Gli ultimi in ordine di tempo - informa il Corriere- sono una donna di 62 anni di Barletta, dal 13 gennaio ricoverata in rianimazione alle Molinette di Torino, e un 37enne ricoverato all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia per un’insufficienza respiratoria grave ma comunque considerato un soggetto non a rischio.

Aniello De Nicola, direttore del San Leonardo, spiega:

“I nostri sforzi non sono riusciti a salvare il paziente, nonostante la sua giovane età e nessuna patologia pregressa. Sono sopravvenuti tre arresti cardiaci, conseguenti al sovraccarico respiratorio”.

Sale, quindi, l’allarme influenza A che, secondo il Prof. Aniello, quest’anno sarebbe stata sottovalutata:

“Resta purtroppo il rammarico, perché rispetto allo scorso anno questa influenza è stata sottovalutata; il nostro paziente non soffriva di una patologia di base grave, così come finora erano risultati affetti i pazienti deceduti con il virus H1N1. Non sono in possesso di numeri al riguardo, ma si ha la sensazione che quest’anno, rispetto al passato, i decessi siano più numerosi. L’eccessivo allarmismo dello scorso anno sul rischio di una pandemia, che poi non si è verificata, ha indotto i cittadini alla sfiducia e quest’anno non c’è stata la stessa corsa al vaccino, unico scudo per questo tipo di influenza.”

Il consiglio degli esperti è quello di vaccinare i soggetti a rischio.

Sul fronte influenza A, però, giungono anche notizie positive.
Da una ricerca pubblicata sul Journal of Experimental Medicine - riporta Repubblica - risulterebbe che i pazienti di 20-30 anni colpiti da H1N1, hanno tutti sviluppato anticorpi anti-H1N1 che sono risultati protettivi anche contro altri virus influenzali. Questi anticorpi, cioè, sono risultati capaci di proteggere da svariati ceppi di suina (H1N1) comparsi nell’ultimo decennio e dall’ influenza aviaria H5N1.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Scienzaesalute.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano