Nucleare: a favore o contro?

Scritto da: -

spot_energianucleare.jpg

Tu sei a favore o contro l’energia nucleare o non hai ancora una posizione?

È questa la domanda che il Forum Nucleare Italiano pone alla fine dello spot che sarà trasmesso da Rai, Mediaset, La7 e Sky e canali satellitari a partire da domenica.

Si tratta della prima campagna istituzionale in Italia che ha come scopo quello di riprendere il dibattito pubblico sui temi legati al nucleare, fermo da oltre vent’anni.

Per questo motivo il Forum Nucleare Italiano, l’associazione che raccoglie 24 tra aziende, università, centri di ricerca e sindacati, ha affidato a Saatchi & Saatchi la prima grande campagna di comunicazione sull’energia nucleare che verrà pianificata in tv e nei cinema, sui principali quotidiani e periodici, nei principali aeroporti e sul web.

L’idea alla base della campagna è quella di una partita a scacchi in cui due diverse visioni si affrontano: una favorevole al nucleare e l’altra contraria. Ogni pedina mossa sullo scacchiere corrisponde a un pensiero sul nucleare. Bianchi e neri, favorevoli e contrari si affrontano con dati e legittimi interrogativi.

Significativo è l’epilogo dello spot da 45 e 30 secondi: mossa dopo mossa si giunge ad un finale inatteso, quando cioè si scopre che il giocatore sta giocando con un avversario altrettanto forte: se stesso.

Di seguito lo spot:


Così come avvenuto anche in altri Paesi europei, come ad esempio in Belgio, l’obiettivo di fondo della campagna è quello di far conoscere il Forum Nucleare Italiano e di riaprire un dibattito, permettendo a tutti di avere un’opinione più consapevole sull’energia nucleare: favorevole o contraria.

Il presidente del Forum, Chicco Testa spiega:

“Con questa campagna vogliamo riaprire un discorso chiuso bruscamente 24 anni fa. Oggi, quella del nucleare è un’alternativa energetica pulita e conveniente, in termini economici e ambientali, ma non sarà mai possibile un dialogo costruttivo se prima non si mette tutti in condizioni di avere informazioni chiare, complete e certe sotto il profilo scientifico. Per questo motivo il Forum si propone come luogo di discussione e confronto di idee, serie e libere da inutili preconcetti basati su posizioni ideologiche aprioristiche”.

Il presidente di Saatchi & Saatchi, Fabrizio Caprara aggiunge:

“È una tematica nuova per l’Italia, una campagna che invita a una riflessione e che presenta il nucleare non come un problema o una soluzione ma come una possibilità per il nostro Paese”.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    La possibilità per il paese? Si quella di usare i soldi degli italiani per ripagari e debiti di Enel e Areva Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    il nucleare e la sola  e valida  forma di energia alternativa al momento seriamente disponibile se non vogliamo che ai nostri figli rimanga solo il ricordo di com\'era la terra prima di un incontrollato sfruttamento delle sisorse protratto dalla mia generazione Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    l\'energia in italia occorre  solo quando ci sarà la ripresa dei mercati . In Francia ci sono 58 centrali nucleari , basta un buon contratto e la compriamo da loro.In Italia con la corruzzione che c\'è vedo solo centrali nucleari di cartone.Il problema dell\'Italia sono i disonesti,e fuori questi saremmo la Svizzera del mondo. per questi motivi no!!!!! al nucleare Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    L\'uomo, quale essere intelligente, ha il dovere di razionalizzare ed utilizzare al meglio le risorse che il pianeta offre. Non è nè corretto e nè saggio contare sulle risorse prodotte da altri, anche perchè gli altri, per un\'infinità di motivi, un giorno o l\'altro potrebbero chiudere le forniture. Credo che, al momento, l\'energia, di cui non possiamo o non vogliamo fare a meno, dobbiamo produrcela da noi, utilizzando tutte le risorse disponibili, comprese quelle del nucleare. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Scusate ma, il nucleare in Italia c\'e\' già stato, non dimentichiamocelo, non e\' una novità. Io e la mia famiglia abbiamo convissuto con una centrale nucleare a Caorso, e sentito tanti racconti da mio zio che lavorò in Enea. Sappiamo cosa vuol dire vedere le promesse non mantenute (compensazioni ecc..), i problemi che ogni tanto la centrale aveva ma Enel non diceva nulla. Sono sempre gli stessi soggetti coinvolti, Sogin compresa, che non meritano fiducia alla luce di come hanno gestito e hanno mangiato soldi pubblici col nucleare pregresso. Figuriamoci con quello che verrà. Se mai verrà Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Per Antonio: se l\'Italia compra l\'energia francese non è perchè non riesce a produrla. La voce \"importazione\" va letta attentamente. La importiamo perchè i cugini francesi con le loro centrali non possono modulare la produzione di energia a seconda del reale fabbisogno. Quindi succede che in certi periodi di picco di richiesta gli stessi francesi sono costretti ad importare (quindi non sono autonomi nonostante le loro 50 e passa centrali nucleari!), e quando producono un surplus energetico sono costretti a venderlo a basso costo. E noi ne approfittiamo perchè cosi\' è conveniente Senza pero\' avere tutti gli oneri e i problemi di gestire una filiera nucleare che, ripeto, non serve, se non all\'Enel ed hai costruttori coinvolti, affari che non rispecchiano di certo i bisogni del paese. Come pure questi 6 milioni di euro per lo spot che potevano usare per i comuni che ospitarono le centrali e per fare qualche indagine epidemiologica dato che c\'è pieno di gente con tumori alla tiroide! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Per il nucleare in Italia abbiamo perso il treno, ovvero l\'energia nucleare  \"a basso costo\" servirebbe ora con centrali operative e non fra 20 anni quando vi sarà poco uranio e molto più costoso. Quindi facciamo di necessità virtù. Per l\'Italia conviene investire su altre forme di produzione di energia elettrica: Fotovoltaico, eolico, movimento ondoso, geotermico (tutte energie fornite gratuitamente dal nostro territorio).  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    il via al nucleare servirà solamente a creare il benessere di pochi ( imprenditori e magnacci )a discapito di tanti- oltretutto, In questo paese, per realizzare le opere publiche NON servono imprenditori che operano solamente a trarre profitto diretto e subito ma di piani energetici capaci di vedere oltre al guadagno immediato. Diamo uno sguardo alla salvaguardia dell\'ambiente - stà lì il vero futuro nostro e dei ns figli . personalmente installo energie rinnovabili dal 2005  e l\'Hò scelto perchè produrre energia a costo e impatto 0 mi hà affascinato da subito. NO AL NUCLEARE !!!   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Si al nucleare,ma anche trovare i siti per lo stoccaggio delle scorie prima di incominciare la costruzione delle centrali nucleari.Non tralasciare la ricerca su eolico e solare, riciclo dell\' rsu. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Anche se non proprio favorevole, penso che il nucleare sia la sola alternativa possibile per affrontare il prossimo futuro. Chiaramente questa decisione, a mio avviso, deve essere affiancata sempre più dalle energie rinnovabili e sostenibili. Il problema vero è che non abbiamo leader politici all\'altezza delle esigenze del paese, ma solo affaristi senza scrupoli. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    sono daccordo con Paolo in Italia abbiamo il sole quasi tutti i giorni dell\'anno e dovremmo cercare di sfruttare questo tipo di energia prima di passare al nucleare ,magari nel frattempo cercare di fare dei corsi di aggiornamento perchè ne abbiamo bisogno Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    ma, quali sono le proiezioni per il futuro? Ovvero, nei prossimi anni, quale energia si pensa sarà più conveniente produrre? D\'accordo che bisogna diversficare, ma in quale direzione è più opportuno indirizzare gli stanziamenti? SPERO CHE UN TECNICO mi sappia dare una qualche risposta. Grazie Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Salve Esistono altre forme di energia alternativa ma sicuramente molto meno convenienti per le tasche dei \"grandi\" .io ho sviluppato un dispositivo in grado di produrre energia dallo spazio vuoto in grado di raggiungere buoni spunti superiori al chilowatt partendo da poche decine di watt . Penso che sia scomodo e poco produttivo per i cosiddetti grandi .Non sono pronti ancora per questo tipo di tecnologia fintanto che lo scopo e fine ultimo resterà solo il profitto .Il nucleare e solo danaro e inquinamento come lo e ora per i combustibili fossili .il mondo non e ancora pronto per un cambio radicale per energia pulita per tutti e a gratis . Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 14 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    \"Oggi, quella del nucleare è un\'alternativa energetica pulita e conveniente, in termini economici e ambientali\" Questo è quanto sostiene il Sig. Testa. Spero si tratti di un\'affermazione provocatoria in quanto accostare il termine pulitita al nucleare mi sembra molto fuori luogo. Qua si tratta di pensare al futuro. Perchè è così, quello che facciamo oggi ha ripercussioni nel domani. Ma, mi chiedo, se abbia senso aprire una discussione su una decisione che sembrerebbe essere già presa. Non si tratta di decidere se fare o non fare il nucleare perchè è già stato deciso che si farà. Si tratta solo di farla sembrare una scelta necessaria. Già, per chi? Signori miei, bisogna avere il coraggio nella vita di fare delle scelte. E investire sul nucleare e sulle risorse rinnovabili insieme non ha senso. Bisogna prendere una chiara decisione e seguirla, diversamente sarebbe come tifare Milan ed Inter insieme. Il nucleare non è pulito seppur siano stati fatti passi avanti in questo (e anche se si trovano siti di stoccaggio il problema scorie scompaia) e ricordo che la creazione di energia nuclearere necessita di una materia prima che in Italia non abbiamo. Si tratta di scelte forti. Si tratta di crescere. Si tratta di essere vincenti. Il nucleare in Italia c\'è stato ed è fallito. Perchè riprendere in mano un qualcosa di fallimentare? Non sono contro al nucleare a prescindere, ma come è già stato detto IL TRENO è PERSO. Abbiamo anche provato la strada dell\'autarchia per i combustibili ma certi personaggi come Pasolini o Mattei sono stati assassinati.... Ho sentito parlare di corruzione, e leggere certe considerazioni mi hanno fatto tremare: dare degli appalti così importanti alla MAFIA, perchè no. Quella vera e quella politca. No davvero siamo seri, basta pensare solo al presente per avere due voti in più, bisogna non far galleggiare l\'Italia, bisogna farla innalzare con scelte corraggiose. E il nucleare non è certo la strada giusta. Mettere tanti pannelli solare nel Sahara produrebbe energia sufficiente per l\'Italia. Non andiamo ad impantanarci in progetti costosi. Pensiamo al futuro. Pensiamo intelligentemente e responsabilmente. Abbiamo il vento, il sole e un bellissmo futuro davanti a noi: perchè farci del male con le nostre stesse mani? Produciamo energia \"davvero\" pulita e diventiamo virtuosi e alla fine non dovremmo recuperare gli altri paesi, ma saranno loro a doversi complimentare con noi. ps senza contare che Tesla aveva già inventato qualcosina come energia pulita per tutti... che fine ha fatto? Morto misteriosamente............ L\'uomo sulla luna 40 anni fa? E noi ancora con i motori a benzina................ SVEGLIA!!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 15 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Sono d\'accordo che la necessità di energia è sempre più incalzante, e che il nucleare sarebbe in parte una soluzione di parziale indipendenza da fonti straniere. Il mio dubbio è che siamo Italiani...chi si fida della manutenzione di queste centrali? Avete visto il film \"SINDROME CINESE\" sapete cosa significa? Sapete quanto dura una contaminazione? Sapete come stanno ora le cose a Cernobil. Be se penso che,magari finisce nelle mani della criminalità organizzata, o agli scrupoli di gente che pensa solo agli affari. MI DISPIACE NON SONO D\'ACCORDO. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 16 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

      Non sono d’accordo con Andrea quando dice che “Il nucleare in Italia c\'è stato ed è fallito”. In Italia il nucleare era ben lanciato come nelle altre nazioni ma, dopo un Referendum tirato fuori in fretta e in furia si è deciso di chiudere le centrali. L’Enel, comunque, ha continuato ad esportare e costruire centrali e tecnologie per il nucleare all’estero, quindi l’esperienza c’è. Il problemi che poni tu è prettamente politico. Insomma, sappiamo entrambi che produrre energia nucleare conviene, che se accompagnata con le rinnovabili l’Italia avrebbe a disposizione un mix energetico vincente..però, tu dici, il problema è governativo. Ebbene, anche io sono stufo che il dibattito politico blocchi qualsiasi cosa nel Paese. Questi sono problemi che andrebbero considerati super partes. Sogno un’Italia capace di oltrepassare le ragioni politiche e decidere obiettivamente, sogno un’Italia che lavori bene e che produca molto. Il nucleare potrebbe portare nuovi posti di lavoro, nuovi impulsi alla ricerca. Impegnamoci tutti che secondo me “si può fare! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 17 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    credo che il nucleare sia solo una speculazione visto che non sono riusciti ancora a distanza di anni a risolvere il problema delle vecchie centrali che sono li in sosta e costano milioni di euro . il nucleare come forma di rilancio nazionale e solo uno spot elettorale di qui si arricchiranno solo i soliti ignoti e a noi rimangono solo i problemi delle scorie speriamo che non si facciano mai. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 18 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    ho visto il disastro di cernobil e ho votatoal referendum sul nucleare seguito al suddetto disastro referendum voluto solo per ragioni politiche in quanto alla sicurezza dal nucleare non siamo indenni perchè nel raggio di 200 km dai confini nazionali abbiamo 27 centrali tra cui alcune di seconda generazione perfettamente funzionant : iallora mi chiedo perchè debbo condizionare il futuro dei miei figli per un\'idea totalmente sbagliata che alcuni politici vogliono instillarci che il nucleare è pericoloso . Ricordatevi abbiamo già perso 24 anni cioè una generazione cerchiamo di non perderne un\'altra Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 19 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Io sarei stato a favore del nucleare 30 anni fa, adesso dobbiamo andare verso energie meno costose e soprattutto rinnovabili... è risaputo che l\'Italia arriva in ritardo nelle tecnologie all\'avanguardia ma arrivare 40-50 anni dopo è troppo! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 20 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    A causa del dissennato referendum del 1987 (vinse il no sull\'onda emotiva del disastro di Chernobyl dell\'anno precedente) abbiamo perso 25 anni mentre gli altri paesi europei costruivano centrali nucleari, come la Francia che ne ha 58 e dalle quali noi importiamo energia elettrica! Per il nostro fabbisogno urge una soluzione alternativa al petrolio che, oltre a rappresentare moneta di scambio dei paesi produttori, non può certo definirsi energia pulita visto quello che è accaduto alla BP nel golfo del Messico o alla Exxon Valdèz in Alaska (solo per citare gli eventi più significativi!). Pertanto, SI AL NUCLEARE. Gianni  Roma 20.12.2010.   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 21 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Rispondo al sig. Paolo Di Gennaro (tra l\'altro mi sembra un nome già sentito). Volevo fare una precisazione. Quando dico che in Italia il nucleare è fallito, non volevo dire che non funzionasse o non fosse ben avviato, dico soltanto che le centrali sono state chiuse e non è più stata prodotta energia nucleare in Italia: il \"sistema\" nucleare è fallito, gli italiani hanno decretato così. Ma siamo nel 2010, quasi 2011, e trovo inutile e superfluo parlare del 1987 dato che sono passati 23 anni. Un quarto di secolo fa praticamente. Non sono contro al nucleare in sè, e tanto meno temo possibili esplosioni: quante centrali nucleari esistono al mondo? Quante hanno dato problemi? Senza contare che il disastro di Chernobyl è dovuto alla negligenza umana (e ne hanno fatto le spese in molti). Basta parlare di Chernobyl (senza per questo dimenticare le vittime e i superstiti), in 24 anni sono stati fatti, ripeto, grandi passi avanti in termini di sicurezza. Parliamo di scorie. Si possono stoccare con metodi innovativi, ma rimangono e vi ricordo che siamo in Italia. Immaginate in Campania che fine farebbero... nel mare o nel cielo aperto... Non dobbiamo avere la testa nel presente, ma essere proiettati al futuro: anche se facessimo le centrali nucleari, siamo sicuri che nel prossimo futuro sia un investimento vincente? In tutti questi anni non sono stati scoperti/inventati metodi innovativi e davvero puliti su cui investire? Non possiam essere i primi al mondo ad investire su qualcosa di vincente? Non è questione di saltare una generazione, dobbiamo avere il coraggio di fare il passo più lungo della gamba: occore guardare oltre. Perchè lasciare l\'energia in mano a delle aziende oligopoliste? Puntando sulle solo rinnovabili non avremmo problemi di dipendenza dagli altri paesi nemmeno per le materie prime (siamo ricchi di sole e vento) e soprattutto non inquineremmo ulteriormente la nostra Terra. Pensare al futuro vuol dire anche questo: non carichiamo la popolazione terrestre che verrà tra qualche secolo di un fardello come i rifiuti tossici.     Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 22 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Una domanda... Dove le mettiamo le scorie?? Il punto dolente è proprio questo! Forse vogliono imbottire la terra di scorie nell\'Africa o in altri luoghi, facciamo come Napoli e le discariche???? Ci sono tanti tipi di energia alternative... Ingegniamo la testa e non aumentiamo il fatturato per le proprie tasche. eh?! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 23 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Pienamente a favore, ci sono le tecnologie per poter ottenere energia in piena sicurezza, le attuali fonti alternative, solare ed eolico sono ridicole ( basta vedere lo scempio effettuato in calabria e puglia con le pale eoliche, costruite solamente grazie al business degli incentivi europei.... E le rese effettive??) non parliamo poi della truffa perpetrata sulle spalle dei cittadini chiamata solare termico, fate due conti poi mi dite quanto conviene! Probabilmente ci sono altre fonti realmente pulite, ma siamo nel mondo reale dove l\'unica cosa che conta sono i profitti, probabilmente c\'e\' da scEgliere il male minore e , forse sbagliando, credo che il nucleare sia l\'unica soluzione attuabile e realistica..... Ma prima di tutto cominciamo dal piccolo, sotituiamo le vecchie lampadine ad incandescenza, utilizziamo sistemi di termoregolazione moderni e caldaie a condensazione, torniamo al riscaldamento centralizzato, utilizziamo sistemi isolanti per le case di ultima generazione .... Possiamo fare tante piccole cose NOI facciamole! Ciao. G.B. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 24 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Se vogliamo parlare delle pale eoliche devo riordare un paese nelle Marche o Umbria o Abruzzo che, scusate se non ricordo bene dove, produce energia per sè e la vende ai comuni limitrofi. E\' stato considerato un paese all\'avanguardia, segnalato sul N.Y. Times. Che poi le pale non siano belle da vedere è un altro discorso, ma sempre meglio che convivere con delle scorie. Ci vogliono far credere che sia il male minore, dato siamo nel mondo del profitto, ma qua in Italia bisogna decollare. Poi il risparmio energetico è un altro discorso ed è più che giusto non sprecare risorse inutilmente.   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 25 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Sono tutte balle che il nucleare ci rende meno dipendenti!La tecnologia per costruire le centrali è monopolizzata da Francia e Germania, poi l\' uranio arricchito è monopolizzato dalla Francia. E dulcis in fondo l\'energia spesa per produrre energia riduce in termini di costi quel vantaggio che viene decantato e lo rende inesistente, perché per produrre 10 si spende 8.5!!! e quello che spendi lo dai ai francesi (una bazza) Gli unici che in termini di guadagno hanno dei vantaggi sono le imprese edili gestite dalla mafia perché possono colare cemento arricchito di \"cadaveri\" a go.go.   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 26 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    SOno a favore dell\'energia nucleare. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 27 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    sono a favore del nucleare poichè la ritengo l\'unica e fondamentale fonte di enegia ad oggi necessaria per dela nostra civiltà  in attesa di fonti condivise ma sariamente suffricienti per le esigenze industriali e sociali------ ciao a tutti Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 28 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Il Comitato Italiano per il Rilancio del Nucleare (Cirn) opera da anni, anche se su basi di volontariato di singoli. Per la comunicazione abbiamo scelto un\'altro approccio, quello di informare sotto il profilo tecnico e scientifico. La scelta del Forum Nucleare è per molti aspetti di terziarietà, volta a riaccendere il dibattito piuttosto che intervenire in esso in maniera inequivocabili, chiara e netta. Un esempio del nostro diverso approccio alla pagina web http://www.giorgioprinzi.it/nucleare/audiovisivifonti/energia.htm. Senza soldi è tutto quello che possiamo fare. Ringrazio per la cortese attenzione. Il Segretario del Cirn - Giorgio Prinzi Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 29 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Ravvivo un po\' la discussione che fino a qui non trovo molto vivace. Non trovo nemmeno strano che dopo che è stata fatta la pubblicità di questo blog, il nostro premier Silvio Berlusconi abbia iniziato a parlare di nucleare: la campagna è iniziata. La mia domanda è: se l\'utilizzo del nucleare è stato sospeso tramite referendum, il suo \"eventuale\" ripristino non dovrebbe essere ripreso solo dopo un altro referendum?   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 30 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    sono contrario all\'energia nucleare in quanto pericolosa per i seguenti motivi:primo, l\'italia ha il 70% del proprio territortio a rischio sismico e il 20% ha rischio esondazioni e non ultimo il rischio di attentati; sec. gli alti costi di produzione \"paragonabili a centrali a carbone\" e gli alti costi di gestione. il terzo motivo: il problema dello smaltimento delle scorie raddioattive (non ancora risolto da nessun altro  paese al mondo che utilizza questo tipo di  fonte).Es.: in germania vengono stoccate nelle miniere di carbone inutilizzate, in altri paesi  utilizano il \"sistema\" di buttare i bidoni negli occeani, l\'acqua salina provoca la corrosione di quest\'ultimi e di conseguenza questi rilasciano le scorie radioattive nel mare contaminando qualsiasi forma di vita. trovo assurdo visto la possibilità di produrre energia a bassissimi costi con fonti rinnovabili (eolico, solare, fotovoltaico e idroeletrico) che si pensi ancora al nucleare. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 31 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Ho letto i vari commenti posti sul blog e volevo dire anch\'io due parole a proposito del tema proposto:io sono assolutamente contrario al nucleare, ma non per partito preso (io ho votato la parte politica che lo propone, quindi non posso certo essere tacciato di ostruzionismo...); noi vogliamo riportare in auge l\'uso dell\'energia nucleare quando la maggior parte dei paesi che l\'hanno incentivata, come la Francia, hanno ammesso di aver sbagliato politica energetica e vorrebbero tornare indietro...mi dispiace signori, il nucleare è molto PERICOLOSO, per la possibilità di un uso criminale delllo stesso, per la difficile messa in sicurezza delle apparecchiature e dei siti sia di produzione sia di stoccaggio nonchè per la difficile gestione dei derivati, senza considerare poi il grosso problema delle scorie, soprattutto in un paese come il nostro che non ha certo una coscienza civica e morale come i paesi del nord europa...ma insomma, abbiamo un esempio lungimirante ed eclatante nel più importante e trainante economicamente paese della comunità europea, la Germania; ha un quarto dell\'insolazione dell\'Italia, un clima terribile con 3/4 dell\'anno passati sotto la pioggia o il gelo ed è il paese con il maggior numero di impianti solari d\'Europa, ci sarà un motivo, o no?? Noi abbiamo la possibilità di avere la maggior fonte di energia pulita, economicamente accessibile e incredibilmente utilizzabile senza grossi problemi logistici e ce la facciamo scappare?? ma siamo da ricovero ragazzi! Non c\'è un paese in Europa che possa avere così grandi benefici dall\'energia fotovoltaica come il nostro, e mi stupisce che stiamo ancora tergiversando e perdendo tempo al posto di investire denari e risorse in questo...certo che se ci sono in ballo gli interessi economici di chi tutti noi italiani immaginiamo, allora....   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 32 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Domande semplici semplici: Di quanta energia necessita l\'Italia? Per quanti anni? Mi auguro secoli. Il petrolio viene utilizzato a partire dal 1800 e quindi è andato avanti per 150 anni. Perchè ora, dobbiamo costruire delle centrali nucleari che per funzionare necessitano di materiale destinato ad esaurirsi come l\'uranio? Fonti rinnovabili. Suggerisce qualcosa questo nome? Noi andiamo a cercare energia dal petrolio, e ora dal nucleare, ma perchè c\'è vita sulla terra? Grazie ad una stella di nome sole. E vi assicuro che il sole non dura meno nè del petrolio nè dell\'uranio. Certo è destinato ad esaurirsi, ma tra miliardi di anni. Ora, sappiamo bene che il nucleare NON è la soluzione energetica RISOLUTIVA E DEFINITIVA. Voi pensate che durerà per sempre questa fonte energetica? Per me no. E allora, perchè iniziare un progetto sapendo fin da subito che presto o tardi ci sarà la morte naturale dello stesso? Basta campagna elettorale. Basta prendere in giro le persone facendogli credere di cosa hanno o non hanno bisogno. Il nucleare non sarà eterno, ma lo saranno, quasi, quello che lascerà dietro: le centrali che non potranno essere smantellate e le scorie che, si verranno stoccate, ma tengo a sottolinare un fatto che sfugge: stoccare non vuol dire elimare il problema per sempre! Ricordate che quello che costa di più non è fare le cose, ma mantenerle. Per crescere come paese, dobbiamo investire è vero, ma con intelligenza. Bisogna essere lungimiranti. Le cose che si fanno oggi hanno effetti anche tra anni, secoli! Se abbiamo bisogno di 100 per coprire il fabbisogno energetico totale del nostro paese, non dobbiamo pensare che questo 100 resti immutato nel tempo! Se più in là abbiamo bisogno di meno energia? Si chiude una centrale? E se ne abbiamo bisogno di più? Se ne apre una in più? Si mettono a dura prova quelle già esistenti per spremerle di più, aumentando i rischi di sovracarico? Essere lungimiranti vuol dire avere una produzione adeguata alle esigenze ma anche adeguabile alle esigenze. Non pensiamo ora come produrre energia, ma quanta ce ne serve. Facciamo 100. Consideriamo tutto quanto occorre per produrre 100. Struttura, mantenimento della stessa (in caso di nucleare anche quando non servirà più senza contare il costo dello stoccaggio delle scorie), manod\'opera qualificatà. E ora chiedo, e spero che qualche luminare mi possa rispondere: analizzando quanto ho esposto, in termini di investimento positivo per il paese (anche a distanza di secoli) il nucleare conviene al nostro paese? Per fare le cose che durano, mi hanno insegnato che bisogna fare le cose per bene: se l\'era del nuclare è destinata a finire e sappiamo già cosa verrà dopo, il rinnovabile, perchè non puntare tutto direttamente sul passo successivo anche per il bene degli italiani che verranno? E anche per quelli che ci sono ora, chiaro. Se abbiamo bisogno di 100, credo che con le rinnovabili si possa produrre 100 in quanto l\'energia ce la fornisce il SOLE. Grazie per l\'attenzione. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 33 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    A seguito della conclamata ingannevolezza mediatica dello spot della Campagna TV del Forum Nucleare Italiano che ci stanno inoculando prima, durante e dopo i pasti, soWWWersiva_Mente ha deciso di riequilibrare appena un po\' il dibattito attraverso questo contro-spot http://www.youtube.com/watch?v=2oLTX0-NprY Buona mossa a tutti Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 34 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Dico NO assolutamente NO al nucleare, sappiamo gia quali sono le conseguenze  delle centrali atomiche ,allore basta prendere in giro gli italiani.Dobbiamo pensare al futuro delle dei nosri figli e delle generazioni future,Lasciamogli un mondo più PULITO . Le alternative ci sono.... che i governi pensino al bene comune e non di riempirsi le tasche sempre piu piene. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 35 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    sono a favore Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 36 su Nucleare: a favore o contro?

    Posted by:

    Che tristezza leggere tanta ignoranza... Non si possono paragonare le rinnovabili con il nucleare per il semplice motivo che sono aleatorie, inoltre sono foraggiate (vorrei vedere chi monterebbe un impianto fotovoltaico senza nessun contributo) e hanno un costo molto elevato. Le rinnovabili ci sono e devono esserci ma al momento non sono la soluzione! In Italia usiamo a livello molto elevato il petroli ed i suoi derivati, bene, usare il nucleare sara\' un primo passo avanti per eliminarli.Vogliamo mettere le emissioni del nucleare (considerando anche le scorie) con tutte le porcarie derivate dal petrolio sia fumi che ceneri?Volete dare un mondo pulito ai vostri figli? Allora al momento esistono solo le rinnovabili ed il nucleare, un binomio che sta\' molto vicino.Tanti si chiederanno perche\' me la prendo tanto a cuore, semplice, perche\' per colpa di una scelta emotiva di molti ci rimettono anche quelli che come me il nucleare lo vorrebbero con tutti i suoi benefici.Prendiamo la francia (80% nucleare), loro con il costo bassissimo dell\'energia che anno non usano altro che corrente elettrica, quindi no metano ne\' gasolio. Questo comporta molta meno dipendenza da paesi esteri.Ma noi preferiamo sempre pagare i dittatori...Povera italia, un\'altra volta hai scelto la via sbagliata come fece il governo DC quando decise di spegnere Caorso senza attendere il suo termine naturale.Vabbe\', ci tenevo a scriverlo, anche se ormai e\' tardi.   Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Scienzaesalute.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano