Materia scura, derivato un limite alla massa di WIMPs

Scritto da: -

darkmatterhalo-anteprima-400x375-178291.jpg

La materia scura, le cui particelle maggiormente candidate sono chiamate WIMPs (Weakly Interacting Massive Particles), rappresenta circa il 23% di ciò di cui è fatto l’Universo.

Anche se si tratta di particelle la cui esistenza viene ipotizzata, gli scienziati non sono mai stati in grado di definire un limite alla loro massa.

Scrive Corrado Ruscica su Astronomicamentis:

Oggi, grazie a uno studio recente, i fisici hanno derivato un limite alla massa delle WIMPs studiando il processo attraverso il quale queste particelle possono trasformare le stelle di neutroni in “stelle più esotiche”, cioè in oggetti densi e collassati fatti di una “zuppa di quark“.

Se siete appassionati di materia scura leggete Astronomicamentis.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Scienzaesalute.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano