Materia scura, derivato un limite alla massa di WIMPs

Scritto da: -

darkmatterhalo-anteprima-400x375-178291.jpg

La materia scura, le cui particelle maggiormente candidate sono chiamate WIMPs (Weakly Interacting Massive Particles), rappresenta circa il 23% di ciò di cui è fatto l’Universo.

Anche se si tratta di particelle la cui esistenza viene ipotizzata, gli scienziati non sono mai stati in grado di definire un limite alla loro massa.

Scrive Corrado Ruscica su Astronomicamentis:

Oggi, grazie a uno studio recente, i fisici hanno derivato un limite alla massa delle WIMPs studiando il processo attraverso il quale queste particelle possono trasformare le stelle di neutroni in “stelle più esotiche”, cioè in oggetti densi e collassati fatti di una “zuppa di quark“.

Se siete appassionati di materia scura leggete Astronomicamentis.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 

article
250921
Materia scura, derivato un limite alla massa di WIMPs
Materia scura, derivato un limite alla massa di WIMPs
http://scienzaesalute.blogosfere.it/2010/10/materia-scura-derivato-un-limite-alla-massa-di-wimps.html
2010-10-17T07:51:34UTC
http://scienzaesalute.blogosfere.it/assets_c/2010/10/darkmatterhalo-anteprima-400x375-178291-anteprima-112x112-180067.jpg
alone galattico,ammassi di galassie,buchi neri,cdms,gravità,lente gravitazionale,machos,materia oscura,materia scura,nane brune,neutralino,neutrini,planemi,stelle di neutroni,supersimmetria,via lattea,wimps,scienzasalute & dintorni
news