I vizi che fanno bene alla salute

Scritto da: -

wine white-thumb.jpg

Facciamo parte di quella schiera di pseudo-salutisti che quando si concede un bicchiere di vino  o del cioccolato, passa il giorno successivo a pentirsene ripromettendosi due ore di palestra o 20 km di corsa?

Benvenuti/e nel club…. 

Direi che il post che Massimilla Manetti Ricci ha scritto su Il Serpente di Galeno è decisamente quello che fa al caso nostro:

Tra una vitaspazzatura‘, fatta di pessime abitudini e cattiva alimentazione e quella francescana, ai limiti della noia e paranoia sul bene e benessere fisico, ci sono buone vie di mezzo che mediano tra i due estremi.

Sì perchè qualche vizio va pure d’accordo con la virtù e il diavolo non scaccia l’acqua santa.

Ed alcuni di questi vizi non sono più capitali.

Humanitas Salute pubblica un articolo di Susannah Felts e Jeannie Kimla, recentemente pubblicato sulla Cnn nel quale elencano i dieci vizi che fanno bene alla salute e per i quali non ci si deve sentire in colpa.

Il commento è affidato alla psicologa Emanuela Mencaglia e Stefano Ottolini, medico del pronto soccorso di Humanitas.

1. Dormire
La risposta degli esperti è unanime: dormire fa bene alla salute. Ricarica le nostre energie, aiuta il sistema immunitario, diminuisce l’ipertensione e favorisce la memoria. “Le statistiche consigliano di dormire circa otto ore a notte. In realtà esistono anche alcune persone a cui bastano quattro o cinque ore di riposo dopo le quali sono assolutamente attive, presenti e riposate. Anzi, ad alcuni dormire più ore di quelle abituali lascia ‘intorpiditi’ ed spesso lamentano cefalee spiega Emanuela Mencaglia. Dormire è quindi fondamentale, naturalmente seguendo i ritmi che il nostro organismo ci suggerisce. (…) “La medicina deve subentrare nel momento in cui ci siano patologie legate al sonno. Fino ad allora, dormire fa bene” dice Stefano Ottolini.

2. Concedersi una pausa dal lavoro
Una fuga dal lavoro, anche solo di una giornata, allevia lo stress, abbassa la pressione sanguigna e diminuisce il rischio di problemi al cuore. Come dice  Ottolini: Staccare la spina è decisamente necessario per il benessere sia fisico che psicologico. Il nostro stesso ritmo lavorativo che comprende cinque giorni di lavoro e due di riposo lo prevede. Le pause, poi, variano a seconda del tipo di lavoro. Ad esempio quello del pronto soccorso richiede pause più brevi ma più frequenti. La dottoressa Mencaglia aggiunge: “Più che saltare giorni di lavoro, ritengo che sia un errore saltare i giorni di ferie. Le vacanze e i fine settimana lunghi sono molto utili per riequilibrare la mente e il corpo, ma per essere efficaci devono essere realmente giorni di ferie. Se una persona ha accumulato giorni di vacanza, è giusto che li utilizzi“.

3. Il sesso

Continua a leggere su Il Serpente di Galeno.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!