Una ricerca Usa decreta la fine del sodalizio tra vitamine e rendimento scolastico

Scritto da: -

L'idea che il giusto apporto di vitamine avrebbe risollevato le sorti ormai spacciate dell'anno scolastico, diciamo la verità, ci ha accompagnato da sempre e non solo negli anni in cui eravamo chini sui banchi di scuola. E' ancora molto diffusa, infatti, la convinzione che gli integratori vitaminici somministrati ai ragazzini possano influire positivamente sul rendimento scolastico.

A sfatare quella che sta risultando essere una specie di leggenda metropolitana è uno studio americano dell'University of Medicine and Dentristry del New Jersey, i cui risultati vengono riportati da Il Serpente di Galeno.

"La ricerca ha seguito quasi 700 bambini di scuola elementare per tutto l'anno scolastico 2004-2005. A metà campione è stato somministrato un supplemento vitaminico masticabile pari al 100% della quantità giornaliera raccomandata e all'altra metà un placebo. Ebbene a fine anno scolastico non sono state riscontrate differenze tra i 2 gruppi sul rendimento scolastico".

Per saperne di più su questa indagine e per conoscere i commenti degli esperti sulla "vitamina-placebo", leggi il post completo su Il Serpente di Galeno.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Scienzaesalute.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano