Nutraceutica: il cibo che cura

Scritto da: -

Alimenti e loro estrattiAssieme alla riscoperta dei cibi selvatici e dei nutrimenti primordiali, la ricerca nutrizionale più avanzata valuta oggi con particolare interesse e attenzione alcuni particolari nutrienti e sostanze, definiti anche col nome di nutraceutici (dall’ unione dei termini nutrizione e farmaceutica).

La nutraceutica si riferisce allo studio di alimenti, o parti di essi, che hanno una funzione benefica sulla salute umana sia in termini di prevenzione che direttamente terapeutici.

Sono presenti in special modo in alcuni protoalimenti o fonti vegetali e contribuiscono a rendere più ricca e completa la nostra alimentazione e più efficace la sua funzione preventiva e ricostituente del terreno costituzionale.

Possono essere sia cibi particolari come le microalghe selvatiche sia loro estratti altamente biodisponibili e adatti, come supplementi fisiologici, per il riequilibrio e l’ottimizzazione di importanti funzioni del nostro organismo.

Abbiamo già visto ad esempio le importanti funzioni del phycoplus, concentrato naturale di ficocianine da alga Klamath oppure fonti speciali di acidi grassi essenziali come l’olio algale, ma prossimamente approfondiremo il discorso e parleremo di molti altri alimenti e loro derivati con proprietà curative.

@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all’autore

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Nutraceutica: il cibo che cura

    Posted by:

    Version:1.0 StartHTML:0000000168 EndHTML:0000008279 StartFragment:0000000575 EndFragment:0000008262 NUTRIGENOMICA NAPOLI 30/31 MARZO 2009 Manifestazione sul tema “Bellessere“ Informazioni presso ufficio stampa auregon <comunicazione@auregon.it> Relatore Paolo Manzelli : NUTRIGENOMICA PER LO SPORT E LA SALUTE La Relazione si propone di favorire lo sviluppo di una cultura alimentare innovativa basata sulla ricerca di “ Nutrigenomica” in modo da mettere in evidenza un piano culturale aperto a vari contributi trans-disciplinari che divenga capace di favorire il trasferimento all' impresa AGRO-ALIMENTARE di biotecnologie abilitanti la innovazione. In particolare la relazione di Paolo Manzelli avra come obiettivo a disseminazionedelle conoscenze sul DNA-MITOCONDRIALE cioe il DNA di esclusiva derivazionefemminile mt-DNA ,collocato nei mitocondri ,che funziona come un orologio molecolarecapace di riprodursi semi-autonomamente e contribuire a formare, secondo leesigenze metaboliche specifiche dei vari organi ( Cervello, Fegato, Cuore, ecc..) l' ATP , l' Eme, ed il Colesterolo.http://www.edscuola.it/archivio/lre/nutrigenomica.pdf L' azione d stimolazione della riproduzione del mt-DNA , puo' essere ottenuta con lo sport e con una alimentazione di qualita ; in particolare per il cervello anche con attivita di concentrazione finalizzate al superamento dello stress. L'attivita di mitocondriale nei neuroni , porta e spiegare scientificamente sia il valore della qualita' organolettica degli alimenti che l' importanza del raffinamento del gusto sulla base di una buona cucina finalizzato al miglioramento della salute fisica e psichica della persona . Infatti, tramite la conoscenza del mt DNA e della sue attivita' correlate al metabolismo alimentare, diviene possibile seguire un criterio dietetico innovativo utile anche per agire sul miglioramento dei prodotti alimentari.http://www.edscuola.it/archivio/lre/alimentazione_e_metabolismo.pdf Inoltre poiche il mt-DNA muta piu' facilmente che non il DNA Nucleare , diviene possibile riuscire a modificare con le BIOTECHNOLOGIE il mt-DNA per a gestire con accuratezza il miglioramento della produzione del cibo aprendo la problematica dello sviluppo di " organismi geneticamente migliorati" . ( denominati : ”ogm” in corsivo) Paolo Manzelli 19/FEB/2009 pmanzelli@gmail.com ; www.egocreanet.it Federico Carparelli, Area Marketing, *Auregon srl* *Viale Gramsci 12* *80122 Napoli**tel +39 081 6583900-1* *fax +39 081 2140030* Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Nutraceutica: il cibo che cura

    Posted by:

    EVA-DNA ovvero DNA-MITO (note e considerazioni di Paolo Manzelli ; p.manzelli@gmail.com ; www.egocreanet.it ; www.edscuola.it/html ) http://porpax.bio.miami.edu/~cmallery/255/255etc/mito.dna.jpg All'interno dei mitocondri sono presenti uno o piu' anelli di DNA mitocondriale. Conoscere le funzioni del DNA-MITO e’ interessante sia per migliorare le attivita' metaboliche dell' alimentazione per lo sport che per acuire le potenzialita' neuronali del cervello. IL DNA-MITOCONDRIALE, ovvero “EVA-DNA” , di ereditarieta’ esclusivamente FEMMINILE, nell' uomo si eredita dalla mamma essendo gia presente nella cellula uovo. I mitocondri sono infatti organuli presenti nel citoplasma di tutte le cellule animali e vegetali sessuate a metabolismo aerobio; mancano solo nei batteri, dove le funzioni endo-respiratorie vengono espletate da proteine enzimatiche contenute nella membrana cellulare. Il MT-DNA e' composto da un unico filamento circolare in due o piu strati , esso si auto-riproduce in modo coordinato e quindi SEMI-AUTONOMO in stretto coordinamento con il DNA doppia elica, quest'ultimo derivato dalla composizione di due filamenti genetici uno del padre e uno della madre; il co-ordimamento tra i due DNA e' chiamato “Cross Talk” , ed infatti i due DNA si riproducano con certi ritmi di alternanza bio-ritmica non del tutto casuale. I mitocondri si sviluppano in ogni cellula dell' organismo ed il loro ciclo vitale, dopo una breve fase di accrescimento dell' organulo, si attua per divisione del mitocondrio in numerosi mitocondri più piccoli , la cui duplicazione avviene per scissione (infatti si forma una strozzatura nell'organulo, che poi si divide in due ). La vita media di ciascun Mitocondrio e' variabile ma resta nell' ambito di alcuni giorni e poi inizia la loro “apoptosi” ( morte programmata). I mitocondri possono presentare forme e dimensioni molto diverse tra loro, per lo più sono organelli allungati, che si muovono nel citoplasma e tendono a localizzarsi la dove e' massima la richiesta di ossigeno. Il loro numero nelle cellule è variabile: le cellule epatiche ed i neuroni possono contenerne varie centinaia, inoltre sono numerosi nelle cellule renali o muscolari, in cui vi è un continuo e grande apporto di sangue , mentre le cellule piu stabili ne contengono molti meno. Il MT-DNA ha la sua piu' importante funzione nel produrre energia nella reazione dell’ ATP (adenosina tri fosfato) in relazione al ciclo di KREBS, nel quale si genera un flusso costante di reazioni biochimiche che conduce alla liberazione di elettroni ( uno per ogni ciclo di K ) associata ad emissione di calore . Il calore emesso utile per riscaldare il nostro corpo, pertanto il flusso di calore e' geneticamente regolato dai mitocondri che nelle loro svariate funzionalita' si comportano come orologi molecolari. Notiamo che il calore prodotto essendo energia degradata, viene prontamente disperso per mantenere la temperatura corporea sostanzialmente costante attorno a 37° C. Il mitocondrio e' in grado di svolgere molteplici funzioni biologiche . Come abbiamo accennato la più importante tra esse consiste nell'estrarre energia dai materiali organici che agli arrivano dal ciclo alimentare per produrre un gradiente ionico che viene sfruttato per produrre l' ATP (Adenisintrifosfato) . Gli altri processi in cui i mitocondri intervengono sono: la sintesi e regolazione complesso dell'eme che contiene il Ferro2+ , necessario per il trasporto di ossigeno nel sangue. sintesi e regolazione del colesterolo che normalmente avviene nei mitocondri del fegato controllo della produzione di calore. attività di catalisi nella demolizione di acido urico e di acidi grassi ... ed altri ancora... Pertanto le attivita dei mitocondri sono decisamente importanti in relazione alle funzionalita metaboliche ( sia anaboliche che cataboliche) della alimentazione. In particolare i neuroni sono ricchissimi di mitocondri, proprio perché, tra tutte le cellule, sono quelli che hanno bisogno di un maggiore utilizzazione di ossigeno ( il cervello utilizza il 20% dell' ossigeno) per funzionare con una eccezionale rapidita' metabolica dei neurotrasmettitori. L' invecchiamento inizia spesso per decomposizione del mt-DNA dei mitocondri dei neuroni dopaminergici, ossia i neuroni produttori del neurotrasmettitore dopamina. I neuroni dopaminergici sono anche quelli persi nel cervello dei pazienti colpiti dal morbo di Parkinson. Inoltre Il Dna mitocondriale è stato riconosciuto come direttamente correlato diabete mellito. La degenerazione del genoma mitocondriale e spesso dovuta all' attacco di radicali liberi che si riflette sul limitare le capacità bioenergetiche del mitocondrio, cosi che il dis-funzionamento mitocondriale appare come casa maggiore di deterioramento e di morte cellulare. Pertanto il processo di degradazione del mt-DNA è direttamente coinvolto nella senescenza e in molte patologie degenerative associate all’invecchiamento. In effetti, gli studi mostrano che la quantità di energia prodotta mediante i mitocondri, sotto forma di ATP, declina in maniera significativa con il progredire dell’età, soprattutto nelle cellule che si rinnovano meno rapidamente come i neuroni. La frequenza di queste degradazioni e in particolare correlabile allo stress ossidativo del Fe2+ in Fe3+, ed essa aumenta in modo esponenziale a partire dai 50 anni per raggiungere livelli considerevoli nelle persone molto anziane, e tale degenerazione mitocondriale si riscontra progressivamente nel cervello, il cuore, i muscoli e i reni. Se quindi si riuscisse a ridurre lo stress ossidativo principalmente causato da radicali liberi, si e calcolato che la vita umana potrebbe raggiungere i 120 anni come e citato nella Bibbia. Di conseguenza e' importante agire nella alimentazione rinforzando i mezzi di difesa antiossidanti dell’organismo, per limitare le lesioni ossidative e le degenerazioni del DNA mitocondriale. Pertanto una buona dieta di tipo mediterraneo e' ancora la piu' indicata, proprio in seguito alle conoscenze sviluppate nella Nutrigenomica, particolarmente indirizzata dallo studio delle funzionalita ' del DNA-MITO Osservazioni Conclusive. La auto-organizzazione dinamica della vita e della morte delle cellule viventi e' certamente frutto di una reale complessita 'biologica, che la scienza meccanica ha pensato di semplificare paragonando in modo estremamente riduttivo il sistema vivente a una macchina . Cosi a esempio ancora si parla di diete in termini di quantita' di"calorie "ingerite nella definizione delle diete immaginando che l' uomo sia in estrema sintesi paragonabile ad un motore. Osserviamo che in seguito a tale brutale analogia "Uomo/Macchina", datosi che una caloria equivale quantitativamente e qualsiasi altra caloria , certamente cosi facendo, perdiamo l' importanza della qualita' della alimentazione e del suo rapporto con la nostra salute e benessere psico-fisico. In seguito agli studi di NUTRIGENOMICA oggi piu' puntualmente possiamo dire oggi che il metabolismo nutrizionale viene sviluppato mediante un sistema di relazioni auto-organizzate tra "energia materia ed informazione", che viene prevalentemente co-regolato in modo ciclico da due forme di informazione genetica ; a) quella Nucleare (DNA n) ereditato per riproduzione sessuata , che fornisce l' informazione di come costruire le proteine e b) dal DNA mitocondriale (DNA mt) ; quest'ultima e' una struttura genomica secondaria ( contenente solo 37 geni) che ereditiamo unicamente dalla cellula uovo della madre . In sostanza il mitocondrio ha la funzione di orologio molecolare capace di regolare il metabolismo cellulare (ciclo di Krebs ) e cio' ci permette di avere la forza fisica e mentale, che progressivamente diminuisce con la decrescita della capacita di riproduzione e di degradazione dei mitocondri che man mano agisce, nel determinare a livello cellulare, l' invecchiamento e la morte progammata (apoptosi) ed alla fine anche la nostra fine come esseri dotati di vita terrena. Considerazioni per Future Ricerche di Nutrigenomica Nota 1-Le fasi di replicazione dell' informazione genetica del DNA n e del DNAmt si alternano periodicamente e cio indica che il sistema di informazione biologica e simultaneamente attivo; cio ci permette di inziare a considerare la capacita di tramissione simultanea di informazione tra i due DNA e gli enzimi di riproduzione catalitica sviluppando un modello della struttura del DNAn in qualita di antenna rice-trasmittente per ilcontrollo incrociato a distanza della informazione nella cellula vivente. Nota 2-Ogni essere vivente ha quindi una doppia discendenza a) sessuata (DNAn) che essendo piu stabile e protetta non si evolve rapidamente , ed b) una linea ereditaria secondaria tramandata per traccia di parentela femminile che si replica piu rapidamente e quandi permette una variablita piu ampia della biodivesita anche ll interno della stessa specie . Tali considerazioni permetteranno di sviluppare un progetto culturale e di ricerca innovativo sulle relazioni Nutrigenomiche tra alimentazione /nutrizione da presentare all' EXPO 2015 di Milano.   Vedi: DNA-ed informazione genetica: http://www.edscuola.it/archivio/lre/era_post_genomica.htm E-I-M paradigm http://guide.dada.net/educazione_alimentare_/interventi/2007/12/315172.shtml DNA-Antenna : http://www.edscuola.it/archivio/lre/dna_come_antenna_biologica.htm Argomenti correlati : BIBLIO ON LINE http://www.estropico.com/id285.htm http://www.androweb.it/androweb/invecchiamento/mitocondri.asp http://www.mitocon.it/index.php?option=com_content&task=view&id=15&Itemid=31 http://www.biotecnologie.unile.it/docs/docenti/dini/Citologia%20ed%20Istologia/09.cito%20isto%20mito.pdf http://www.sapere.it/tca/MainApp?srvc=dcmnt&url=/tc/medicina/percorsi/cellula/struttura8.jsp http://www.ricercaitaliana.it/prin/dettaglio_completo_prin-2004061783.htm#abstract http://trienniostein.splinder.com/post/9903960/I+cromosomi+omologhi,+i+geni+e http://www.summagallicana.it/Volume2/B.V.04.1.htmhttp://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/c/c7/Diagramma_di_un_mitocondrio_animale.svg   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Nutraceutica: il cibo che cura

    Posted by:

    Carissimi colleghi ,vi invito a partecipare all' APERITIVO DELLE PMI e la Scienza sul temaNUTRIGNOMICA e NUTRACEUTICA che terremo il 14 maggio come sottodescritto .Per partecipare dovra rimpite il modulo che trova in rete all' indirizzo --http://www.tos.camcom.it/Default.aspx?PortalID=1&PageID=1&ModuleID=394&ItemID=406454697584http://www.tos.camcom.it/Default.aspx?Saro inoltre lieto se potrete  suggerirmi altre ditte o imprese chepossano essere interessate a partecipare a questo evento GRATUITO per favorirerapporti tra Ricerca ed impresa sul tema della nutrigenomica e dellanutraceutica.Vi  ringrazio di un cortese risposta. Paolo Manzelli  08/Maggio/2009@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@Alle Direzioni delle Aziende e Ditte in Indirizzo .con l' iniziativa APERITIVO delle PMI e la Scienza   vogliamo favorireun sistema di relazioni di sistema tra ricerca ed impresa  nellastrategia di OPEN INNOVATION per la condivisione delle conoscenzeinnovative.Il tema prescelto per questo incontro e la NUTRIGENOMICA , un settoredi sviluppo della Ricerca decisamente importante per le imprese chelavorano sulla complessa tematica dei rapporti tra  Alimentazione ,Nutrizione lo Spor e piu in generale la Salute.vedi : http://www.edscuola.it/archivio/lre/nutrigenomica.pdfL' utilizzazione di  una nuova formula di incontro tra Impresa eRicerca denominata semplicemente APERITIVO vuol favorire lapossibilita di interscambio di contatti tra ricercatori ed imprese inmodo semplice e  immediato in modo che possa funzionare dacatalizzatore di successive relazioni di sviluppo. L'evento si terrà il giorno 14 maggio 2009 dalle ore 18.00 alle ore21.00 presso  presso HIDRON, Via di Gramignano a Campi Bisenzio (FI).Per ulteriori informazioni, contattare Eliana Serra, tel. 055 3905149,e-mail sviluppolocale@infoeuropa.itInformazioni dettagliate sono reperibili in rete su piu siti deglioorganizzatori dell incontro.-- http://www.tos.camcom.it/Default.aspx?PortalID=1&PageID=1&ModuleID=394&ItemID=406454697584http://www.tos.camcom.it/Default.aspx?-- PortalID=1&PageID=1&ModuleID=394&ItemID=40645469758455810&Action=ViewItem-- http://ec.europa.eu/enterprise/policies/entrepreneurship/sme-week/events/italia/20090514_nut_it.htm-- http://www.tos.camcom.it/Portals/Common/DocumentsGroups/2612/nutrigenomica%20-%20UTC.pdf-- http://www.promofirenze.com/index.asp?pg=4782@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@@----PAOLO  MANZELLIDirector of LRE/EGO-CreaNet – University of FlorenceDIPARTIMENTO DI CHIMICA ,POLO SCIENTIFICO 50019 -SESTO F.no- 50019 Firenze- Via DellaLastruccia 3 -room: 334: Phone: +39/055-4573135 Fax: +39/055-4573077Mobile: +39/335-6760004E-mail: LRE@UNIFI.IT ;pmanzelli@gmail.comhttp://www.wikipazia.orghttp://www.egocreanet.it/Postnuke/html/http://blu.chim.unifi.it/group/education/index.htmlhttp://www.edscuola.it/lre.htmlhttp://www.egocrea.net/ Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Nutraceutica: il cibo che cura

    Posted by:

    > NUTRIGENOMICA - NOTA STAMPA > > > L'Aperitivo tra PMI e  SCIENZA sul tema NUTRIGENOMICA,  tenutosi il > (14/Maggio/2009) presso l'HIDRON di Campi Bisenzio, ha utilizzato una > nuova formula di incontro proposta a EGOCREANET ed ottimamente > organizzata e sostenuta dai partner toscani della rete Enterprise > European Network, nell'ambito della I Settimana Europea delle Piccole > e Medie Imprese che l'Unione europea sostiene con politiche e > strumenti per incentivarne la capacità innovativa e occupazionale. > > Il quadro di riferimento e le finalità dell'Incontro, organizzato per > favorire  un cambiamento nel contesto delle relazioni tra Università e > PMI, sono state inizialmente descritte da Paola Lesmo di Promofirenze > e  Lucio Scognamiglio, direttore dell'Eurosportello Confesercenti e > seguite da una introduzione scientifica del  Prof. Piero Dolara del > Dipartimento di Farmacologia della Universita di Firenze. Le due ore > di condivisione dinamica fuori da schemi precostituiti, con interventi > tra Docenti Universitari e Imprese, hanno permesso di delineare un > panorama di argomenti, di scelte e di contenuto di rilevante > importanza per le prospettive economiche che possono derivare dalla > funzione non solo nutritiva, ma anche curativa dell'alimentazione. > Queste istanze hanno sollecitato la costituzione di un "FOCUS GROUP”, > coordinato da Paolo Manzelli, per seguire dialogo e contributi, anche > in vista di prospettive programmatiche e progettuali su tali > tematiche. > > Infatti sia l'intervento di Fulvio Obici del MIUR e del Prof. Piero > Tonutti della Università di Pisa, come quello dell'assessore del > Comune di Campi Bisenzio,  Stefano Salvi, ed altri ancora ( vedi > programma) ,  si sono espressi condividendo la prospettiva di > proseguire in una strategia di OPEN INNOVATION tra Impresa e Ricerca, > finalizzata verso realizzazione di un polo Scientifico e Tecnologico > regionale che possa occuparsi anche delle moderne concezioni di > sviluppo dell'alimentazione di qualità, della salute e del benessere, > impostate sulla base dalla  ricerca Nutrizionale-Genomica. > La lo sviluppo alimentare innovativo in relazione alla ricerca > nutrigenomica  oggigiorno ha un notevole impatto sociale e culturale > ed economico che va  all’agricoltura alla farmacologia ed dalle > pratiche dietetiche e comportamentali che distinguono le diverse etnie > nel mondo. > > Paolo Manzelli 15/MAGGIO 2009 pmanzelli@gmail.com ; www.egocreanet.it > ; www.edscuola.it/lre.html > Vedi: http://www.edscuola.it/archivio/lre/nutrigenomica2.pdf > > -- > -- > PAOLO  MANZELLI > Director of LRE/EGO-CreaNet – University of Florence > DIPARTIMENTO DI CHIMICA , > POLO SCIENTIFICO 50019 -SESTO F.no- 50019 Firenze- Via Della > Lastruccia 3 -room: 334: Phone: +39/055-4573135 Fax: +39/055-4573077 > Mobile: +39/335-6760004 > E-mail: LRE@UNIFI.IT ; > pmanzelli@gmail.com > http://www.wikipazia.org > http://www.egocreanet.it/Postnuke/html/ > http://blu.chim.unifi.it/group/education/index.html > http://www.edscuola.it/lre.html > http://www.egocrea.net/ Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Nutraceutica: il cibo che cura

    Posted by:

    Preliminary meeting in Florence  at THE FESTIVAL OF CREATIVITY . (16 OCT/09 h. 10-12 ) -FIRENZE (IT)- Rationale and aims : - Nutrigenomics is the study to determine how a particular nutrient or set of nutrients act at the most fundamental levelpossible gene expression in all living organisms.One practical theoretical of Nutrigenomics is to clearly define the mode of interactive communication between Genesand nutrients at the molecular level, in order to examine at a the correct time that is requested to correlate the gene expression with biochemical reactions occurring within the cell. About Nutrigenomics theory and pratics we would like to oranize a talk on creativity in nutrigenomics science and nutraceutical & functional food production  in Florence at the Festival of Creativity 2009 .NOTE : You may consider this mail as an  invitation to come at the Creativity Festival,   containing  the preliminary information about this event in  Florence Italy.  See : Festival della Creatività 2009 -15 - 18 ottobre 2009; Firenze, Fortezza da Basso, www.festivaldellacreativita.it Preliminary Program on NUTRIGENOMICS & NUTRACEUTICAL PRODUCTION This program is initially proposed by TINNOVA, Special enterprise of the Commercialchambres of Florence and Prato and the EEN (EUROPEAN ENTERPRISE NETWORK ) Tuscany Group with  EGOCREANET / / c / o - Educational Research Laboratory / Dip.Chimica / Florence University (www.egocreanet.it) -FRIDAY Oct. 16. 2009 – N-KIC - I*  SECTION morning (time:1 hours - approximately)- Theme: NUTIGENOMICS: development initiatives and quality food safety See: http://www.esserebelli.net -Roundtable: Introduces: Paolo Manzelli LRE-Dept of Chemistry University of Florence-Rule Debate: Massimo Lucidi, Journalist expert in nutrigenomics -Discussion between researchers of the University of Florence Pisa and Siena and members of Nutrigen -KIC.- Target: public and consumersFRIDAY  OCT. 16- 2009 - II* SECTION morning (time: 1 hours approximately)-Theme:NUTRACEUTICAL-SUMMIT - Event Profile :-Nutraceutical Summit will be a platform to bring together all the stakeholders in NutraceuticalIndustry-and R & D institutes, Pharmaceutical companies, Food Processing companies, Functional food and dietary components. The main goals is to reinforce the Nutrigen -KIC adhesions for improving  the relationships  between business and research on the production of functional foods to welfare e.g nutritional supplements, diet's supplements and wellbeing products as Cosmetics & Pharmaceuticals.- Target: Food and Pharmaceutical Companies,  supplement manufacturers, regulatory amd ethics authorities,policy makers, Scientists, nutritionists, Dieticians, Doctors, Venture Capitalists and investors. This section can be splitt in  various networking sections to develop a spectrum of opportunities for tie-ups and collaborations accross the Nutraceutical sectors. -Chair: Paolo Manzelli (EGOCREANET www.edscuola.it/lre.html) ) and Marcello Traversi (TINNOVA www.tinnova.it)  -Introductory Workshop open by the Ancient Farmaceutics Officina of Santa Maria Novella (FI)  -Follows: Discussion with planned interventions.- SUNDAY  18. * 2009-III-SECTION - afternoon (forecast of time: 2 hour) 15-17 - Theme:Presentation of financial opportunities through - EU-KBBE - CALLS -2010, in particular it will show the presentation of the European Projects KBBE 2010.2.3.02- Large Scale Collaboration on:Nutrigenomics: STRATEGIES FOR PERSONALIZED NUTRITION Target: Section open to collaboration Partners of NUTRIGEN-KIC and other collegues coming from Universities and Companies and various international contributions.pmanzelli@gmail.com - Paolo Manzelli  /22 / SETT 2009 FIRENZE Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Nutraceutica: il cibo che cura

    Posted by:

    Sonoveramente contento di avervi trovato Miki  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Nutraceutica: il cibo che cura

    Posted by:

    Carissimi amici e colleghi,  richiedo la vs attenzione sulla proposta di disegnare un progetto di fattibilita' di un polo tecnologico emergente denominato "NUTRA-SCIENZA" , finalizato a dar vita alla OPEN INNOVATION  nel settore delle SCIENZE della VITA  ed in  grado di attivarsi inizialmente come  da incubatore virtuale di  innovazione per il sistema produttivo Toscano a riguardo della innovazione tra Alimentazione e Salute sulla base degli studi di NUTRIGENOMICA e degli sviluppi delle produzione Nutraceutica. L'iniziativa ( vedi il sitoWeb del Dip. di Chimica della Universita di Firenze in : http://www1.unifi.it/dipchimica/CMpro-v-p-212.html)  potra' interessare vari settori di aggregazione tra  impresa e ricerca del ampio settore delle Scienze della Vita.   Richiedo pertanto una vs adesione alla iniziativa NUTRA-SCIENZA ( vedi in http://www.edscuola.it/lre.html )   Un caro saluto Paolo Manzelli 15/NOV/2009 . -- -- PAOLO  MANZELLIDirector of LRE/EGO-CreaNet – University of FlorenceDIPARTIMENTO DI CHIMICA , POLO SCIENTIFICO 50019 -SESTO F.no- 50019 Firenze- Via Della Lastruccia 3 -room: 334: Phone: +39/055-4573135 Fax: +39/055-4573077Mobile: +39/335-6760004E-mail: LRE@UNIFI.IT ; pmanzelli@gmail.comhttp://www.wikipazia.orghttp://www.egocreanet.it/Postnuke/html/ http://blu.chim.unifi.it/group/education/index.htmlhttp://www.edscuola.it/lre.html http://www.egocrea.net/ Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Nutraceutica: il cibo che cura

    Posted by:

    Cari Colleghi ed amici , vi invito  al convegno sil tema NUTRA-SCIENZA : SUPERALIMENTI e BIODIVERSITA Firenze 14 Giu/2010, evento annoverato  tra quelli promozionali dell' EXPO2015 a Milano per inverdire le conoscenze nutrizionali nel quadro dello sviluppo della Green-Economy. NUTRA-SCIENZA, attualmente in fase informale aggregazione di Imprenditori ed Ricercatori, vuol porre attenzione sulle problematiche connesse allo sviluppo economico ed all’innovazione nel settore della ricerca nutrigenomica e della produzione nutraceutica e comunque di cibo di elevata qualita' e tradizione. L' obiettivo e la valorizzazione economica delle relazioni tra ricerca ed impresa attraverso un sistema di network co-organizzato in rete finalizzato alla innovazione sia culturale che scientifica del settore nutrizione. L' obiettivo a lunga scadenza e' quello di finalizzare le iniziative suddette ad un impegno nell' EXPO 2015.Il Convegno di Firenze non e' orientato alla effettiva organizzazione del network Nutra Scienza ma solo ad un confronto necessario per conoscersi tra gli aderenti all' idea si costruzione di un sistema a rete per la innovazione alimentare. Attualmente stiamo chiedendo al Rettorato della Universita di Firenze di aprire una sede del Network Nutra Scienza Presso lo IUF ( Incubatore Universitario Fiorentino) e stiamo attendendo una risposta.http://www.eurosportelloconfesercenti.it/sites/default/files/NutraScienza%20IUF.PDFUn cordiale saluto Paolo Manzelli pmanzelli@gmail.com Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Nutraceutica: il cibo che cura

    Posted by:

    *BIO-NANO ENTANGLEMENT FOTONICO e FONONICO* , probabilmente in Settembre 2010, c/o Quantum Bionet Pavia University Italy . L’obiettivo generale dell’ incontro consiste nel modificare le logiche meccaniche della scienza per adeguarle alle necessita’ di comprensione generale delle interazioni luce , suono e materia a livello bio e nano-tecnlogico . Tale obiettivo si inquadra nella strategia comunitaria di trasformazione dell’Europa in una società basata sulla conoscenza innovativa ed il conseguente passaggio dell’industria da una sistema basato sullo sfruttamento intensivo delle risorse ad una industria basata sul contenuto innovativo di conoscenze e sulla competitivita’ strategica del rapporto tra innovazione concettuale e sostenibilita ecologica delle nuove produzioni ad elevato know how nano e bio-tecnologico. Le nanoscienze e le scienze della vita basate sulla genetica molecolare sono pertanto da considerarsi abilitanti per il compimento di un tale processo epocale ed i maggiori break-through di tale sviluppo cognitivo e produttivo necessitano di una vasta comprensione della gente. Quest’ ultima e’ attuabile mettendo in chiara evidenza il cambiamento concettuale e non sono tecnologico che tale prospettiva epocale comporta . L’ incontro vorra’ pertanto porre in discussione le esigenze di ampia divulgazione nella scienza e nell’ arte in favore del rinnovamento cognitivo necessario per dare sviluppo sociale ed economico e produttivo relativamente alla innovazione delle bio e nanotecnologie cosi da permettere il contemporaneo sviluppo della ricerca trans-disciplinare sulle nuove conoscenze e relative produzioni. Temi dell’ Incontro trattabili sia da punto di vista della divulgazione della scienza che dall' arte contemporanea quantistica saranno : DNA-ANTENNA DNA- MICROARRAY e COMPUTER BIOLOGICI DNA-CHIP Paolo Manzelli lre@unifi.it ; vedi ad es. http://www.wbabin.net/ital/manzelli81.pdf Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Nutraceutica: il cibo che cura

    Posted by:

    Cari amici e colleghi, Egocreanet intende rilanciare il Programma NUTRA SCIENZA  sulla alimentazione di qualita\' quale prevenzione della salute orientata a favorire il benessere per  ridurre le spese mediche ed ospedaliere. Putroppo l\' economia globale conduce a ritenere che investire i settori maturi come il comparto agro-alimentare ed eno-gastronomico corrisponda solo ad ottenere \"rendimenti marginali\" di mercato.  Diversamenente il rinnovamento di settori maturi quali l\' agro alimentare in corrispondenza alla Ricerca Nutrizionale piu avanzata , puo produrre il massimo i vantaggi socio -economici nel quadro della futura economia della conoscenza. Certamente finche\' un chilo d\' olio per i motori delle auto costa 13.00 Euro mentre si vuole spendere solo 3.00 Euro per un litro di olio di oliva ,.....sicuramente non ci saranno evidenti possibilita\' di valorizzare le nostre produzioni agricole e la nostra cultura basata sullo stile di vita e della dieta mediterranea.  Pertanto dovremo impegnarci per correlare la produzione eno-gastronomica di cui e\' famosa la Toscana alla ricerca piu avanzata sul rapporto tra qualita dei prodoti alimentari e la salute proprio al fine  di ristabilite un valore di qualita\' che di fatto permette tramite la prevenzione sanitaria un notevole ed efficace risparmio  sulle spese farmacacologiche ed ospedaliere. Quanto sopra e importante proporlo alla Regione Toscana  , e quindi vi invito a partecipare alla Riunione della Community Nutra Scienza con il Direttore della Ricerca della Regione Toscana Ing. Marco Masi GIOVEDI&\' 22 DIC. /11 ore 12.00  Paolo Manzelli , cell: 3356760004  Cari amici e colleghi in indirizzo ,  >  > vi informo che l\' Ing Marco Masi (*) ha ritenuto opportuno > proporre una riunione alle*ore 12.00 del GIOVEDI\' 22 DIC. /11  > * per avere  tempo da dedicare alla discussione relativa a le proposte  > del Gruppo trans-disciplinare aggregatosi come Nutra -Scienza , per aderire > allo sviluppo alle politiche del Distretto \"LIFE Science in Toscana\" e alla sua  > intenazionalizzazione .  >  >  > L’impegno della community \"Nutra Scienza\", finalizzato a passare dalla conoscenza allo sviluppo, si e concretizzato nello scorso anno attraverso alcune forme d’intervento tese sia a promuove la cultura di reti d’impresa , ma anche volte a favorire una comprensione della ricerca sul *Benessere *( Nutrigenomica e Metabolomica, Neurologica) nell&\' ampio settore delle \"Life Sciences\".  L&\' iniziativa e rivolta ad Universita ed Impresa,( in particolare in relazione alle PMI  Agrarie per la produzione e vendita di cibo e di vino di qualita&\' e di quelle dedite all produzione e vendita di prodotti n Nutraceutici), al fine per sostenere l&\' innovazione dello sviluppo socio-economico Regionale, con proposte capace di tradursi in prospettive di sviluppo internazionale e di valorizzare la riconosciuta eccellenza della qualita della  vita in Toscana.  > La riunione pertanto e finalizata a trovare le necessarie ed utili compatibilita&\' e convergenze di sviluppo del Distretto LIFE SCIENCE tra i comparti che trattano di Bio-tecnologie del settore Bio-Medicale e della cura farmaclogica della salute e le realta scientifiche e produttive che si interessano della alimentazione , della nutrizione e del Benessere , come prevenzione della cura , sia dal punto di vista della ricerca ed anche della tradizionale produzione alimentare ed enogastronomica che nel loro insieme correlano la ben nota qualita e sicurezza dello stile alimentare nella Regione Toscana.  >  > Chiedo a quanti in indirizzo di Confermare a me ed al dr. Marco > Masi la vs presenza alla Riunione in Oggetto nella mattina ore 12.00 del 22/DIC/11presso, la sede dell&\' Area di Ricerca della Regione Toscana.  >  > Vi ringazio inviandovi un cordiale saluto ed Auguri di Buone Feste. . Paolo Manzelli 16/DIC/2011  >  > E-mail: marco.masi@regione.toscana.it  > Indirizzo: PIAZZA DELLA UNITA&\' 1 - 50123 FIRENZE - Stanza: 223  > Tel. interno: 055-438 2050 2011/12/15 pmanzelli.lre@gmail.com <pmanzelli.lre@gmail.com> Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Nutraceutica: il cibo che cura

    Posted by:

     “NUTRA-SCIENCE PPROGRAM”-  EGOCREANET WORKSHOP: INNOVATING BIOECONOMY & NUTRA-SCIENCE FOR IMPLEMENTING “NUTRITIONAL HORIZONS FOR THE FUTURE\" -          Endorsement of Province of Florence - 28th of March 2013 c/o Province of Florence; hall L. Pistelli   The number of invited participants will be limited to approximately 60÷80 THE PARTICIPATION IS FREE OF CHARGE   2013 -WORKSHOP OBJECTIVES  <languages : English and Italian>   The workshop aims to build up a public/private Center of Research and Competence for Agro-food and Nutraceutical industries to implement all the pillars in nutrition and health development in the context of the European 2020 bio-economy strategy and action plans - i.e.: ·         investing in Regional and European research projects 2013-14, favoring innovation and skills to looking at the priorities of Horizon Europe 2020 in nutrition innovation and prevention of health; ·         strengthening practical interaction between nutrigenomics and bio-molecular research with agro-food and nutraceutical industries; ·         enhancement of the bio-economy sectors based on nutrition & health promotion - by debating on some concrete examples in plenary sessions. In the first part of the workshop, speakers will report on scientific and industrial achievements at European, national and regional levels. Next, a round table on future prospects and opportunities for the European Bio-economy will be open. Preliminary list of speakers: -Marco Masi, Responsible for Coordinating Research - Tuscany Region Theme: Development and Weelbeing : “Strategic lines of the Tuscany Region to Europe 2020” -Pietro Tonutti, Life Science - S. Anna, Pisa: \"Nutraceuticals and functional foods plants: possible strategies for research and development\" -Marcello Mele , Agraria Universita di Pisa\"Animal foods and nutraceuticals: present situation and prospects. \" -Nadia Mulinacci, CeRA - University of Florence: Phytochemicals in foods as markers of quality and healthy properties. -Flavia Mule, University of Palermo: “ Functional Foods and health –biological assessment of Regional Products” - Bruno Biavati, University of Bologna  : “Probiotics and Prebiotics as health promoters” - Luigi Iavarone, Consorzio Technapoli, Naples: \"The exploitation of research for development and entrepreneurial innovations of nutrigenomics for the agro-food industry. Example of Campania\"- Giovina Ruberti CNR .Roma. The Joint Programming Initiative - A Healthy Diet for a Healthy Life (JPI-HDHL): challenges and opportunities https://www.healthydietforhealthylife.eu/ Anna Arnolfi : University of Milano : “Nutraceuticals and cardiovascular prevention” The worshop will provide a platform for a structured debate among a wide range of stakeholders, using previous panel discussions on Facebook to illustrate the current situation and the developmental issues proposed to enhance the state of the art. https://www.facebook.com/groups/195771803846822/     Please confirm your participation to Paolo Manzelli e,mail pmanzelli.lre@gmail.com +39 3356760004 Nutra Science Program 2012: http://www.edscuola.eu/wordpress/?p=8926 ; http://met.provincia.fi.it/news.aspx?n=116966 EGOCREANET launched the program NUTRA SCIENZA starting from 2010 year. NUTRA SCIENCE Program see https://www.facebook.com/groups/195771803846822/ is based and focused on Nutrition and health prevention and innovation on agro-food and nutraceutic- industry. This goal is enhanced throughout: a) Pilot study -> definition of hypotheses, prospective approach, of the cultural change in food and Nutrition - b) Pivotal study -> on Nutrition research advancements and interactive sharing in internet of conceptual innovation , for implementing the production of food and beverages based on nutraceuticals properties of functional food : allergens, pre-and probiotics , and other fortified foods. c) Presentation meetings, Experts panels, scientific papers writing / submission-pmanzelli.lre@gmail.com   --Potential Benefits for enhancing wellbeing prevention of Functional Foods and Nutraceuticals in the contemporarily development of the Agri-Food Industry   è NOTES by : Paolo Manzelli. <pmanzelli.lre@gmail.com>   The key factors driving this growth in demand of nutraceutical , as well as and changes in the food supply chain including functional foods ,both determining those potential benefits can be a direct consequence of the following observation :   · increasing interest in ‘healthy living’ expecially in aging populations,  · increasing understanding of the link between nutrition and health; · emphasis on preventative measures to control health care costs; · increased acceptance and utilization of ‘alternative’ treatments; · general consumer dissatisfaction with conventional treatments, therapies and drugs; · rising acceptance of nutraceutical prescription among doctors, pharmacists and other health professionals; · expanding body of scientific and clinical research to validate effectiveness and safety; · expanding press coverage of such functional food and nutraceutical research; · increased marketing and advertising activities by suppliers and,· evolving public policy and regulatory environments.   Definitions : · --> A nutraceutical is a product isolated or purified from foods that is generally sold in medicinal forms not usually associated with food. A nutraceutical isdemonstrated to have a physiological benefit or provide protection and prevention against chronic disease. --> A functional food is similar in appearance to, or may be, a conventional food, is consumed as part of a usual diet, and is demonstrated to have physiological benefits and/or reduce the risk of chronic disease beyond basic nutritional functions.   The nutraceutical and functional food market is extremely broad, representing a vaste sector that encopasses the previous definitions and  can be associated to the processing of “fortified foods and beverages” with some additional ingredients : these are for instance: fortified pasta containing beta-carotene extracted from carrots ,enhanced tomato with higher concentrations of lycopene , vitamins or calcium-enriched orange juice As matter of facts Nutraceutical products are more specifically based on Isolated/purified preparations of active ingredients sold in tablet, capsule, or tincture form. Besides  the production of dietery production including pre and probiotics can be included in the Functional Foods and Nutraceuticals categories based on Agri- Food innovation.   è Farmaceutical- Medicine deals primarily with disease states and attempts to find cures for these states.Traditionally, medicine in particular has avoided identification with food science and nutrition.Today nutraceutical production is creating a growing ‘alternative medicine’ that deal to the prevention of health and wellbeing   à  New alternative medicine  practices have taken a more holistic approach to disease, emphasizing prevention through healthy living favoring the marketing of Nutraceuticals and functional foods, so that this industry working in the transitiopn from farmaceutical products to nutraceutilal ones , represent a potentially significant opportunity also for Regional  farmers and food producers. --> From the point of view of research , the interest in nutraceuticals and functional foods is not limited to the farmaceutical research but include in a transdisciplinary approach , agriculture, medicine,human ecology, food science, animal science, and botany  all of them are all currently involved in nutraceutical research.     --Brief synthese of Study Objectives of NUTRA SCIENCE project /program    The overall objective of this NUTRA -Science project is to provide the industry and government with a better understanding of the nature, scope and magnitude of potential benefits of nutraceuticals and functional food in terms of their ability to generate an economic return for primary Agro-food producers and manufacturers in Italy and in particular in Tuscany Region.   Specific objectives of NUTRA-SCIENCE study- project are to:   ·-  outlineing the potential benefits of nutraceutical approach to agro-food  innovation to producers and manufacturers and farmers in Italy   ·-  foresighting of the distribution profile of benefits through the Agri-food value chain in an international context ; ·- favoring  that smaller entrepreneurial agri-food companies have been entering the market in many ways in cooperation with nutraceutical research  -           identifying areas where further Nutra Science studies may be financed in the European 2014-20 future calls .   PS: In particular in the Tuscany Region it will be possible  to  focus the Nutra Science Program for enhancing Agri-food SME\'s  cultural efforts on developing healthy oil and healthy wine products to be sold as  functional food for a healthy living using a territorial marketing strategy based on  Augmented Reality. For this scope the Onlus EGOCREANET will organize a Conference in Casciana Terme (PISA)- More information about this conference can be requested to the mail address <egocreanet2012@gmail.com>    Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su Nutraceutica: il cibo che cura

    Posted by:

    INVITO A FIRENZE INVITO A FIRENZE 28 marzo 2013c/o Provincia di Firenze, sala L. Pistelli, via Cavour 1 - Firenze Il workshop NUTRA–SCIENZA si propone di costruire un cluster pubblico-privato di gruppi di ricerca transdisciplinari, di competenze nutrizionali e di imprese, per favorire la produzione agro-alimentare di qualità e lo sviluppo dell’impresa nutraceutica,al fine di attuare una strategia per la prevenzione della salute nel contesto degli obiettivi e delle priorità della bio-economia di Europa 2020:        investire in progetti di ricerca regionali, nazionali ed europei, favorendo l\'innovazione e la capacità di guardare le priorità di Orizzonte 2020 in materia di innovazione, nutrizione e prevenzione della salute;     rafforzare le interazioni tra ricerca nutrigenomica e bio-molecolare con l’innovazione della produzione agro-alimentare e nutraceutica per dare sviluppo a criteri e strategie nutrizionali personalizzate;    individuare le principali tendenze di ricerca e di innovazione negli alimenti funzionali e degli ingredienti nutraceutici per il complessivo miglioramento del benessere psico-fisico. PROGRAMMA9.15    Saluto Autorità9.30    “Sviluppo e benessere totale: Linee strategiche della Regione Toscana per la strategia Europa 2020\"Marco Masi, responsabile del Coordinamento della Ricerca, Regione Toscana 10.00    \"Nutraceutici e alimenti funzionali piante: possibili strategie di ricerca e sviluppo\"Pietro Tonutti, Istituto di Scienze della Vita, Scuola Superiore S. Anna, Pisa10.30    \"Alimenti di origine animale e nutraceutica: attualità e prospettive\" Marcello Mele, Dipartimento Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali, Università di Pisa11.00    \"Alimenti funzionali e salute biologica valutazione dei prodotti regionali\"Flavia Mule, Dipartimento Biologia Cellulare e Sviluppo, Università di Palermo 11.30    \"La valorizzazione della ricerca per lo sviluppo e le innovazioni imprenditoriali della nutrigenomica per l\'agro-alimentare. Esempio della Campania\" - Luigi Iavarone, Consorzio Technapoli, Napoli 12.00    \"Microrganismi, vino e molecole bioattive\"Massimo Vincenzini, Azienda Agricola di Montepaldi srl, San Casciano (FI)12.30    “L\'iniziativa congiunta di programmazione - una dieta sana per una vita sana (JPI-HDHL): sfide e opportunità” Giovina Ruberti, Istituto Biologia Cellulare e Neurobiologia, CNR, Roma 13.00 – Sospensione dei lavori15.00    “Nutraceutici e prevenzione cardiovascolare”Anna Arnoldi, Dipartimento Scienze Farmaceutiche, Università di Milano 15.30    “I fitofarmaci in alimenti come indicatori di qualità e le proprietà salutari”Nadia Mulinacci, Centro Interdipartimentale di Ricerca per Valorizzazione degli Alimenti, Università di Firenze16.00    “Il Senarum Vinea: un contributo presso l\'Università di Siena nel campo della ricerca AgroFood” Alessandro Pozzebon, Dipartimento Ingegneria dell’Informazione, Università di Siena16.30    “Probiotici e Prebiotici come promotori della salute” Bruno Biavati, Dipartimento Scienze Agrarie, Università di Bologna 17.00    TAVOLA ROTONDA: Sviluppo della Eco-Economia del Benessere: come il cambiamento degli stili di vita, la prevenzione alimentare ed i criteri di crescita ecologica conducono a rendere sostenibile il futuro dell’economia e lo sviluppo Introduce e coordina: Marco Bellandi, Dip. Scienze Economiche - Prorettore, Università di Firenze Partecipanti:    Francesco Cipriani, Istituto per lo Studio e la Prevenzione OncologicaGiorgio Giraldi, CultLab Dip. Gestione Sistemi Agrari Alimentari e Forestali, Università Firenze Donata Luiselli, Dip. Scienze Biologiche Geologiche e Ambientali,  Università di BolognaAnnalisa Olivotti, nutrizionistaPaolo Paoli, Dip. Scienze Biomediche Sperimentalie  Cliniche, Università di FirenzeAndrea Paolini, Fondazione Toscana Life Sciences Gianna Scatizzi, FiorgenMarcello Traversi, Egocreanet18.45    Conclusioni: Paolo Manzelli, Egocreanet http://www.edscuola.eu/wordpress/?p=19392NUTRA-SCIENZA /// EGOCREANET : Functional Food & Nutraceutical Knowledge Center http://fab.cba.mit.edu/classes/MIT/864.05/people/dgreensp/eigen/fruit.html < AGRI-FOOD INNOVATION AND CLUSTER PROMOTION OF SCIENCE ENHANCING NUTRITION > WORKSHOP 28th/MARCH 2013  c/o Florence Province .*ITALY The Objectives of the NUTRA SCIENCE CLUSTER are : -    a) to grow up an  research network into functional foods and nutrigenomics,  to identify how bio-actives moderate metabolic pathways and benefit the health of the individual.  -    b)- to provide and to develop  scientific and marketing strategic intelligence in the functional food and natural health food sectors -    c) - to aggregate a strong R&D  networking and to provide a guidance for Agri-food and Nutraceutical SME\'s  to find  funding  and business opportunities regionally, nationally and internationally.  Paolo Manzelli / Marcello Traversi   24&MARCH 2013 FIRENZE egocreanet2012@gmail.com Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su Nutraceutica: il cibo che cura

    Posted by:

    VALORIZZAZIONE NUTRACEUTICA DEI PRODOTTI NATURALI NEL QUADRO DELLO SVILUPPO DELLA BIO-ECONOMIA.         https://www.facebook.com/groups/195771803846822/                                                            NUTRA SCIENZA e\' un progetto che si propone prevenire la salute e favorire l\' invecchiamento attivo , per diminuire le spese della cura medico-farmaceutica sistema sanitario nazionale ed internazionale. La ricerca e sviluppo nel campo farmacologico e\' quindi un business che deve fare i conti con la crisi economica contemporanea la quale non permette piu di sostenere un modello di welfare tradizionale che ha assunto livello esponenziali di spesa pubblica.                                    La ricerca della salute dell\' uomo pertanto vede come prospettiva futura la transizione tra industria farmaceutica e produzione alimentare nutraceutica . Paolo Manzelli 16/APRILE/2013 FIRENZE Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 14 su Nutraceutica: il cibo che cura

    Posted by:

    vedi e collabora con NUTRA-SCIENZA : http://www.facebook.com/groups/195771803846822/ Scritto il Date —