Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

Scritto da: -

ricc.jpg

Se vi dicessero che, forse, esiste la speranza di una cura per uno dei mali peggiori del nostro secolo, il tumore, e che per una serie di motivi, la possibilità di sperimentarla viene negata, forse vi verrebbe da sorridere. Non perché l'argomento susciti ironia ma perché, davvero, sarebbe una vergogna a cui fatichereste a credere.

Eppure, per quanto sia sconcertante, non si tratta soltanto di una paradossale ipotesi ma della verità. Per  questo motivo in rete sta circolando un appello, che si fa promotore della speranza che questa sperimentazione venga, finalmente, autorizzata.

Ma cerchiamo di capire meglio di che cosa si tratta: nella ricerca disperata di ulteriori terapie da affiancare alle cure convenzionali, il Dottor Silvio Buzzi, ha messo a punto una terapia, che per molti rappresenta la speranza di continuare a vivere.

La sostanza che dovrebbe essere utilizzata per la cura è il CRM197, un derivato della tossina difterica. Le ricerche del Dottor Silvio Buzzi sono state ampiamente riconosciute dal mondo scientifico e per questo sono state pubblicate su numerose riviste: The Lancet, Cancer Research e Cancer Immunology Immunotherapy. Nonostante questo, ci sono volute numerose lettere di protesta al Ministro Livia Turco, un'iniziativa parlamentare di Forza Italia e diversi articoli di giornali, prima che il Ministero della Salute accettasse di avviarne la sperimentazione.

ricc2.jpgTutto questo, però, risale ad un anno fa e da allora la sperimentazione non è mai iniziata. Eppure tutto è pronto da tempo e aspetta solo di ricevere l'approvazione. Inoltre sulle fiale è stata affissa una scadenza, novembre del 2007, che anticiperebbe di quasi dieci anni la naturale scadenza del prodotto. E come se non bastasse ai malati senza speranze, che hanno chiesto l'uso compassionevole della sostanza, il farmaco è stato negato, perché non può essere utilizzato sull'uomo senza studi approfonditi.

A questo punto è doveroso ricordare che la CRM197, di cui è stata dimostrata scientificamente nel 1973 la non tossicità, è in commercio da 15 anni e viene utilizzata non solo come vettore di molti vaccini, ma viene spesso somministrata anche ai neonati. A ciò si deve aggiungere la circolare  DGFDM/SDG/P/5106/I.n.c.b del 12.2.2007, del Ministero della Salute, che precisa che: "In singoli casi il medico può, sotto la sua diretta responsabilità e previa informazione del paziente e acquisizione del consenso dello stesso, impiegare un medicinale prodotto industrialmente per un’indicazione o una via di somministrazione o una modalità di somministrazione o di utilizzazione diversa da quella autorizzata".

Non sappiamo se questa cura sia davvero efficace, ma quello che è certo è che la ricerca deve poter sperimentare. Per firmare la petizione, far sentire la vostra voce e dare una chance di vita a chi vuole ancora vivere, cliccate qui.

Qualcuno sa dirci qualcosa in più in proprosito? 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    BUONGIORNO E UN SALUTO DA PARTE DI UNA PERSONA LARINGECTOMIZZATA E CON TUMORE A CAPO E COLLO' HO FATTO GIA 7 OPERAZIONI SEMBRO UNA CARTINA GEOGRAFICA SE DAVVERO ESISTE QUESTO FARMACO PERCHE NON DANNO UNA POSSIBILITA A CHI LO VUOLE PROVARE SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITA' COME ME HO FATTO LA RADIOTERAPIA LA CHEMIO SONO ARRIVATO CHE MI ANO DETTO ADESSO LO DEVE TENERE COSI' NON PUO FARE PIU' NIENTE SONO 6 ANNI CHE COMBATTO QUESTO MALE' PERCHE' TI DEVONO TIRARE VIA LA SPERANZA DI SCONFIGGERLO SE SI PUO' USRE UN'ALTRO FARMACO! POTETE DIRMI IL NOME DEL FARMACO CHE PROVERO AD ACQUISTARLO! GRAZIE' Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    Non conoscevo il dott.Silvio Buzzi e nemmeno le sue ricerche. Posso pero' dire che questo copione l'ho gia' visto molte volte e sono testimone ATTENTISSIMO di un caso analogo nel lontano 1967 quando scattarono meccanismi identici verso il mio CARISSIMO amico dott. Aldo Vieri che, forse,come si ricordera' curava il cancro, gia' da circa vent'anni, con aceto - colchicina - alcol puro al 95%.Conosco tutti i guai passati dall'amico Vieri che era un GRAN signore e medico ONESTISSIMO,ma dava fastidio ai BARONI dell'epoca: VALDONI - BUCALOSSI con la copertura politica del Ministro della Sanita' Luigi Mariotti (piduista). Dopo quarant'anni io,AMICO leale di Vieri sono qui ancora a lottare in suo favore e a favore dell'UMANITA'!!! Questo è quanto mi ha insegnato VIERI e io gliene sono TOTALMENTE RICONOSCENTE!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    E' verissimo, bisogna lottare contro il cancro. Rispetto molto chiunque con serietà e onestà porta avanti la lotta per veder riconosciuto il diritto di curarsi con qualsiasi cura. Io ho usato e uso la sinterapia, ovvero l'attivazione immunologica selettiva attuata con il vaccino del BCG. L'ASPME si batte affinchè questa cura sinergica possa essere usata a beneficio di tutti. Noi che l'abbiamo scoperta ed abbiamo scoperto colui che la attua sappiamo i benefici che se ne traggono e già molti si sono curati e si stanno curando. Insieme possiamo fare molto. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    Scusate cosa comporta se un malato che non ha più speranze cerchi di agrapparsi ad un ultima porva che non comprometterà sicuramente la qualità della vita di cui sta già vivendo ? Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    k schifo....dp tt questo tempo ancora nn si trova una c****zo di cura....e quando forse forse ci stiamo avvicinando cs succede nn si può testare? ankora xò nn ho capito il motivo......vabbè boooo Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    Ho letto tutti i vostri sfoghi e concordo pienamente con voi. Io il tumore l'ho combattuto, mio fratello non ce la farà....Purtroppo quando si parla di questo male atroce si da poco spazio alle cure alternative o complementari. Io oggi collaboro con un medico per far conoscere a tutti, e non solo ai malati di tumore, ma per tutte le altre malattie come il cancro, la cancrena, la psoriasi, la sclerosi, l'Alzheimer....ed altro, molto altro ancora, la bioterapia infusionale. Semplici flebo di Vitamina C, semplici ma efficaci e per fortuna il mondo si sta muovendo in questo campo e si stanno riconoscendo i benefici della Vitamina C contro il cancro, anche con grandi articoli su grandi giornali e quotidiani italiani. Vi invito per tanto a dare un'occhiata la sito del Dott. D'abramo e a dare un po' di fiducia a chi impiega la sua vita per fare del bene agli altri trovandosi a dover combattere quotidianamente  contro i mulini a vento. Ogni novità in ogni campo ha sconcertato, è stata ignorata, presa in giro e sminuita ma solo la caparbietà e il riconoscimento di poche persone hano permesso che utti ne giovassero. Ricordiamoci i vari Jenner, Galilei, Corpernico, Fleming e la penicilina...ma anche la tecnologia che avanza sempre più, le cellule staminali....progrediamo sempre ed è giusto aiutare la ricerca ed è giusto che ogni essere sia informato delle possibilità di cura che ha. Vi invito a visitare il sito del Dott. D'ABramo www.olisticadabramo.com , a contattarlo, ad informarvi, a domandare e poi a  tentare....cosa costerebbe???? Solo beneficio e niente altro. I miei più sinceri auguri a tutti voi...di cuore! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    dopo aver perso tanti familiari ora e' il tempo di mia suocera!!!dottori??? lunica cosa che dicono e' la droga per alleviare i dolori.... ps   la medicina va' avanti o i dottori vanno indietro?  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    In cosa consiste questa cura?Sapevo di una cura avvenuta con successo sui topi ma ancora nn sperimentata sull'uomo...si tratta della mutazione genetica del virus Ebola,in pratica distrugge dall'interno solo le cellule tumorali!!!!! Pero niente nn si sanno più notizie....Io dico che come questa ci sn tante cure valide....Quindi perchè bloccare tutte quese possibili cure????Questione come sempre di interessi....  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    ovvio gli interessi fano girare il mondo! perchè salvare millioni di persone malate di tumore con un solo medicinale ivece di fagli spende moti più soldi per terapie inutili.. l'uomo pensa prima di tutto hai suoi interessi. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 10 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    ....le cure vengono bloccate perchè l'essere umano venga bloccato...negato...legato...incatenato. Sbaglia chi identifica solo nell'interesse economico di pochi la reale situazione medioevale...tutto cio' ha radice in un processo di ingabbiamento collettivo delle straordinarie potenzialità dell'uomo....la società occidentale è una metastasi e cio' che produce è inevitabilmente cio che è ossia una metastasi.... Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 11 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    ho la sclerosi multipla, per alcuni mesi mi sono affidata al dotor Daramo ricevendo delle flebo  (bioterapia infusionale) vi garantisco, ne ho avutto grandi benefici consiglio a chi come me, e statto detto non c'è niente da fare.di tentare il tratamento del dotor Dabramo. col cuore c'è sempre una possibilità.WWW.OLISTICADABRAMO.COM   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 12 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    venerdi 09 10 09.mi chiamo /tihomir/ ho il tumore in tutte le parti del corro mi sono amalato 6 mesi fa ho 2 bambine e vorrei vivere perche la vita e speranza ho solo 32 anni e mi trovo combattere con questa bestia.io sono curato da molti medici al ospedale di meldola istituto tumori di romagna.ma ancora nesun medico mia detto che sono fori pericolo di vita.se esiste unaltra cura aparte la chemio io la farei ma a quanto sento e legho i tv e i vostri commenti non esiste la cura.vi devo dire ancora che io andro avanti a combattere come millioni di noi perche la speranza e ultima a morire Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 13 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    Mio padre è morto per un tumore al retto, mia madre sta morendo per un tumre all\'ovaio, mio nipote ha 20 anni e in questi giorni gli hanno diagnosticato un tumore alla tiroide. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 14 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    ho appena saputo che il mio migliore amico ha un tumore .... non so come comportarmi ... mi date dei consigli ??? grazie Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 15 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    io ho mio padre ke ha il cancro ha solo 53 anni ascolto la tv guardo i giornali e dicono ke ci potrebbe essere la cura x questa malattia solo ke nn hanno il via xkè?nn capiscono ke questa malattia sta colpendo molte xsone e si potrbbe provare questa nuova cura xfavore nn abbandonate queste xsone cme mio padre ke lottano giorno x giorno anke loro hanno diritto di godersi la vita e la propria famiglia x una volta n pensate ai soldi pensate alla popolazione Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 16 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    Sono sempre il caro amico del dott.Aldo Vieri e che mi batto da una vita contro Radio-Cobalto e Chemioterapia, che non hanno risolto il problema, ma sono soltanto AGGRAVANTI per i poveri malati di cancro che, senza giro di parole, muoiono prima nel 95% dei casi!!! Medici come il mio amico Vieri morto nel 1986 e tutti quelli che sottopongo alla vostra attenzione hanno ottenuto molitissimi risultati nel campo della lotta contro il cancro, ma sono stati boicottati dalla Medicina Ufficiale legata alla RICERCA E CASE FARMACEUTICHE soltano per fini di AFFARISMO PURO E SEMPLICE infischiandosene dei malati!!! Questa è la logica della MASSIMIZZAZIONE dei profitti che non ha niente di UMANO!!!L'esempio della clinica Santa Rita di Milano dove si facevano operazioni chirurgiche truccando le cartelle cliniche e spillando DANARO alle ASL ed all'intero sistema sanitario nazionale è una delle tante TESTIMONIANZE di un SITEMA SANITARIO e non solo DOVE la CORRUZIONE dei Professoroni DELINQUENTI la fa da PADRONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!L'elenco di medici che sono stati peseguitati da BARONI E CASE FARMACEUTICHE in tutto il mondo e che HANNO LAVORATO NEL PIU' ASSOLUTO OSSEQUIO AL GIURAMNETO DI IPPOCRATE, sono stati combattuti perchè ONESTI .Sottopongo all'attenzione di chi ne vuole sapere di piu' e che vuole trovare STRADE che, ve lo assicuro, hanno risolto tantissimi casi di GUARIGIONI !!!!Questo è il mio contributo che posso fornire  perchè, come tanti, ho anch'io avuto tanti cari che sono stati colpiti dal cancro e sono morti, Tutti , quando hanno scelto la Chemio!!! ALBERT: E' uno pseudonimo sotto il quale si nasconde l'ingegnere italiano inventore del BIOTRON, una macchinetta grande come un pacchetto di sigarette che invia messaggi elettromagnetici ai tessuti permettendo loro di ricostruirsi in modo normale e dunque di eliminare le cellule tumorali. Numerosissime sono le sue relazioni sui casi clinici trattati e le sue comunicazioni scientifiche che sono costantemente ignorate. Un interessante dossier su di lui è pubblicato dalla ARPC (Associazione Ricerca e Prevenzione del Cancro presieduta da Alberto Mondini). ALDO ALESSIANI: E' un anziano medico romano che ha messo a punto una cura antitumorale basata su un prodotto naturale a costo zero che si chiama appunto "L'acqua di Alessiani". Informò dei suoi risultati positivi il Ministro della Sanità dell'epoca (De Lorenzo). Fu convocato il 29 luglio 1993 da un sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Roma che - racconta l'interessato - gli fece capire che a continuare su quella strada poteva rimetterci la pelle. La sua ipotesi, formulata già nel 1981, si basa sulla considerazione del tumore come malattia da "carenza", e che la sua incidenza va di pari passo con l'aumento della statura media della popolazione. Nella sua acqua sono disciolti dei "terricci" ricchi di sostanze naturali che non assumiamo più attraverso l'alimentazione.  Un interessante dossier su di lui è pubblicato dalla ARPC (Associazione Ricerca e Prevenzione del Cancro presieduta da Alberto Mondini).  JOAQUIN AMAT LARRAZ: Medico. Opera da anni in Spagna, vicino Barcellona, dove ha un day ospital. Il prodotto che usa sia per la diagnosi che per terapia si chiama "Amatrisan". E' a base di urea, regola la malattia di base, distrugge il tumore per autolisi e mette in moto il meccanismo infiammatorio che fagocita questa carne morta. Interviene sul pH riequilibrando il rapporto acido/base. In tanti malati fanno la fila da tutta Europa per essere curati da lui. Ha scritto un libro, e lo ha inviato a tutte le più importanti Facoltà di Medicina dell'Europa e delle due Americhe, che si chiama "Cancer, Teoria biochimica e pratica clinica". JOHN W. ARMSTRONG: Medico. Assieme ad altri innumerevoli terapeuti ha raccolto, nel 1944, una lunga serie di casi da lui curati con un antico sistema di cura: l'Urinoterapia. Una terapia, cioè, basata sull'assunzione, interna ed esterna, della propria urina. In questi anni numerosissimi sono stati i libri pubblicati sull'argomento ed altrettanti i soggetti che praticano questa cura con eccezionali risultati non solo sulle patologie tumorali, per le quali si è dimostrata un ottimo rimedio, ma per infinite altre patologie. PADRE VITTORIO BARONI: Nacque il 30 luglio 1911 a Vecchiano, in provincia di Pisa, ed è morto a Siena il 7 gennaio 1990. Ha operato per anni con la fitoterapia e radiestesia applicata all'indagine diagnostica. Ha conseguito rilevanti risultati scoprendo le proprietà ancora sconosciute di alcune piante. Nello stesso tempo ha sviluppato una spiccata sensibilità radiestesica esercitandola particolarmente nella diagnosi e nella cura dei mali del secolo. In particolare del cancro. La sua si chiama cura fitoradiestesica. Il suo testo "Dodici piante per i mali del secolo" è ormai un classico. ALBERTO BARTORELLI: Medico. Professore universitario. Studia un prodotto anticancro che chiama Uk 101 e che sale alla ribalta delle cronache nel 1995. L'Uk 101 si colloca nell'ambito dell'immunoterapia ed è una proteina che va a combattere la patologia tumorale, con risultati particolarmente positivi nei tumori della mammella e del colon. La polemica, anche in quel caso, da parte dei super-esperti, si fa rovente. Ma alla fine, grazie all'interessamento di un Ministro della Sanità (Guzzanti) di un insolito livello intellettuale e morale, viene ammesso alla sperimentazione. Mercoledì 24 dicembre 1997 il direttore del quotidiano "La Repubblica", a proposito del caso Di Bella, dichiara: "Trent'anni fa un altro medico, anzi un veterinario, Liborio Bonifacio, notò che le capre non avevano tumori e distribuì in giro un suo siero. Dire che venne fortemente osteggiato è un eufemismo, eppure è soprattutto grazie alle sue intuizioni che oggi c'è l'Uk 101". LIBORIO BONIFACIO: Medico Veterinario. Nato nel 1908 a Montallegro, in provincia di agrigento e scomparso da pochi anni. Nel 1950 ha ideato un farmaco antitumorale, ricavato dalla ghiandole del sigma - colon dei caprini. Per lunghi anni, mentre la scienza e la medicina ufficiali guardavano con sufficienza e diffidenza alla sua scoperta, ha curato migliaia di malati; e spesso con ottimi risultati. La sua esperienza è stata oggetto di inchieste giornalistiche e comunicazioni scientifiche; e ogni volta si è dovuto ammettere che qualcosa di prezioso, nel "Siero Bonifacio", c'era. Nel 1970 il Ministero della Sanità fu finalmente costretto a prendere in considerazione i risultati ottenuti e a sperimentare il siero, ma il siero mette in crisi troppi interessi economici, scientifici, "di prestigio"; la sperimentazione, che per avere valore ha bisogno di mesi e mesi di analisi e prove, viene, invece, liquidata in 15 giorni. L'esito è negativo. Ma l'enorme flusso di persone che continuano a recarsi ad Agropoli per avere ed usare il siero continua. Si riparlerà di Bonifacio quando si tratterà dell'Uk 101 e del prodotto dell'oncologo Giuseppe Zora. RUDOLF BREUSS: Nel marzo 1990, alla veneranda età di 91 anni, ha pubblicato il libro "Cancro, leucemia ed altre malattie apparentemente incurabili sono guaribili con metodi naturali". Consigli per la prevenzione e cura di molte malattie. In esso, mescolando digiuno e somministrazione di succhi vegetali secondo una dieta molto meticolosa, racconta di aver guarito all'incirca 45.000 malati di cancro apparentemente inguaribili a partire dal 1950. JOHANNA BUDWIG: Medico. Tedesca. Basa la sua terapia sull'alimentazione per ristabilire l'equilibrio sanitario distrutto dagli alimenti tossici presenti nel mondo moderno con attenzione particolare, per quanto riguarda le aptologie degenerative, agli effetti perversi del metabolismo dei grassi. Proprio sugli effetti cancerogeni dei grassi ha scritto un testo interessante nel 1959. HULDA R. CLARK: Medico. Partendo dall'ipotesi che le malattie degenerative compaiono poiché una serie di parassiti da sempre presenti nei vari organi si combina con sostanze chimiche derivanti dall'assunzione di solventi, inquinanti vari e micotossine cura con protocolli fitoterapici molto meticolosi e con lo zapper, un apparecchio elettronico di uso esterno che serve all'eliminazione di molti parassiti. PIERRE DELBET: Medico. Accademico di Francia. Scopritore delle eccezionali potenzialità di un prodotto considerato fino ad allora di scarto (lo scarto del sale appunto): il Cloruro di Magnesio. Negli anni che vanno dal 1920 al 1950, partito dalla supposizione che la carenza di magnesio nell'alimentazione potesse avere una notevole importanza nello sviluppo del cancro, ne verifica la fondatezza sperimentale attraverso l'uso del Cloruro di Magnesio. Le sue ricerche, e quelle del suo collega medico A. Neveu, sono diffuse e praticate in Italia da un eccezionale medico e ricercatore che si chiama Raul Vergini. LUIGI DI BELLA: Medico. Professore universitario. Riteniamo superfluo descrivere il suo protocollo terapeutico in quanto già ampiamente diffuso da tutti gli organi di informazione. Anche Di Bella, nonostante le migliaia di pazienti testimoni della positività dei suoi metodi, è stato e continua ad essere osteggiato con tutti i mezzi, morali, materaili e fisici.  Un interessante dossier su di lui è pubblicato dalla ARPC (Associazione Ricerca e Prevenzione del Cancro presieduta da Alberto Mondini). JOHN BEARD: Medico. (1858-1924). Iniziatore del trattamento del cancro mediante enzimi digestivi. Il dr. Krebs ne fu un ardente sostenitore. Una terapia a base di dosi massicce di enzimi pancreatici fu proprosta con notevole successo da un terapeuta (non medico) di nome Kelley che fu molto celebre negli USA negli anni '70. A partire da ueste premesse il dr. Nicholas Gonzales, di New York, ha sviluppato quella che lui definisce terapia metabolica individualizzata, con la quale sta ottenendo risultati di tutto rispetto. Altri prodotti a base di enzimi utilizzati nella terapia del cancro sono due preparati tedeschi (Carzodelan e Wobe-Mugos). EMILIO DIDO - FRANCESCO BORGHINI: Curano usando delle soluzioni a base di acqua distillata trattata in modo da ricevere delle frequenze elettromagnetiche specifiche di un tessuto: quelle del sistema nervoso, quelle del sistema endocrino, quelle del sistema immunitario, e così via. Mentre nei farmaci l'energia è data dalla molecola del farmaco, in questo caso l'energia è negli ioni idrogeno dell'acqua. L'acqua cioè viene, per usare un termine forse improprio, "informata" per raggiungere l'obiettivo che si è prescelto. WILLIAM B. COLEY: Medico. Si può considerare il padre della immunoterapia antitumorale. Dalla fine del secolo scorso, per oltre 40 anni, utilizzò un cocktail di tossine batteriche (Serrata Marcescens e Streptococcus Pyogenes) nella terapia del cancro ottenendo risultati notevoli (remissioni del 45-50% dei casi). Queste tossine provocavano una forte reazione febbrile nei pazienti che ne stimolavano le difese immunitarie. ESSIAC (cura a base di Essiac): Si tratta di un antico infuso di erbe utilizzato nei secoli dagli indiani Ojibway nel Canada e riscoperto negli anni '20 da René Caisse. La parola Essiac non è altro che il cognome Caisse al contrario. Da allora centinaia di malati di cancro dichiarati terminali furono curati con successo. Sull'argomento sono stati scritti numerosi libri. MAUD TRESILLIAN FERE: Medico della Nuova Zelanda, nel 1963 ha scritto un libro in cui spiega le cause biochimiche del cancro e della sua formazione nell'organismo. In esso sviluppa la teoria che tutte le forme cellulari del nostro corpo possiedono il prorpio centro nel cervello e che le cellule sovrastimolate da sostanze irritanti alcaline inviano proprio al cervello un messaggio che attraverso i nervi involontari viene inviato alle cellule "MOLTIPLICATEVI rapidamente... a velocità prenatale". In questa maniera qualsiasi cellula di qualsiasi parte del corpo può vedersi colpita, adottare una modalità anormale di crescita e dar luogo alla formazione di tumori. Il concetto rivoluzionario è quello che considera il cancro una malattia costituzionale, come un reumatismo o un semplice raffreddore. Risulta pertanto difficile sperare in una guarigione definitiva mediante l'estirpazione dei tumori, o distruggendoli con il radio o i raggi X. Il trattamento della dott.ssa Fere si basa sulla ferma convinzione che il cancro si debba quasi sempre ad un eccesso di sodio, unito ad uno stato di salute debole causato dal non rispetto delle leggi della Salute. MAX GERSON: Medico. Di orgine tedesca ma emigrato in USA, mise a punto un trattamento del cancro basato su una particolare dieta ricca di succhi di frutta e verdure e povera di sodio, succo di fegato crudo, clisteri di caffè, e sulla somministrazione di soluzioni di minerali (potassio e iodio), ormoni tiroidei ed alcune vitamine. Questo trattamento ha dato buoni risultati ed è ancora applicato nella clinica Gerson a Tijuana (Messico). S. GORGUN: Ha messo a punto un apparecchio elettronico a bassissima potenza per la cura dei tumori solidi con risultati sorprendenti. Tale macchina è stata sequestrata più volte e per lunghi periodi dalla Magistratura a seguito di varie denuncie. Tutto si è sempre risolto con assoluzioni o "non luogo a procedere"; nonostante ciò, quella "magistratura parallela" che si chiama Ordine dei Medici ha espulso con infamia il prof. Alberto De Renzo, che è il primo medico che collabora dal 1986 con il dott. Gorgun.  Un interessante dossier su di lui è pubblicato dalla ARPC (Associazione Ricerca e Prevenzione del Cancro presieduta da Alberto Mondini). RYKE GEERD HAMER: Il prof. Hamer (padre di quel Dirk Hamer ucciso in Corsica da Vittorio Emanuele di Savoia) medico, laureato in Teologia, Fisica e, naturalmente in Medicina, può senza dubbio essere definito il Paracelso di questo secolo. perché, oltre a mettere in discussione i paradigmi basilari della Medicina Ufficiale attacca in modo estremamente polemico tutta la classe medica. "Avevo cercato il cancro nella cellula e l'ho trovato in un errore di codificazione nel cervello": così inizia uno dei suoi libri che si intitola "Genesi del Cancro". Al termine del libro, dove spiega nei dettagli l'origine e riferisce gli esempi curati (decine di migliaia di casi!) secondo questa sua nuova teoria, riporta la Tavola della Legge Ferrea del Cancro in cui si specifica la localizzazione del cancro, il tenore del conflitto che starebbe all'origine della sua comparsa, i termini della sua manifestazione, la posizione del focolaio tumorale nel cervello, ed i passaggi successivi fino alla possibile guarigione.  Dopo essere stato radiato dall'albo del medici, dopo innumerevoli tentativi di fargli abiurare le teorie della Nuova Medicina, al punto da tentare d'internarlo in manicomio, vive in esilio in Spagna. Ultimamente è stato condannato dal tribunale francese a cinque anni in appello. HARRY HOXSEY: Ebbe dal padre che a sua volta l'aveva ricevuta dal nonno, la formula di un trattamento fitoterapico, che fu per decenni la spina nel fianco dell'AMA (American Medical Association) che alla fine gli fece chiudere tutte le cliniche del cancro cha aveva aperto in parecchi stati USA. Molte formule "tipo-Hoxsey" sono ancora diffuse negli USA. KATHERINE KOUSMINE: Medico (nata nel 1922 e recentemente scomparsa), di origine russa e naturalizzata svizzera basa la sua terapia sull'alimentazione per ristabilire l'equilibrio sanitario distrutto dagli elementi tossici presenti nel mondo moderno. Diresse la Fondazione da lei creata a Losanna ed ha al suo attivo migliaia di successi. ERNST KREBS: Medico. Negli anni '50, propose come cura del cancro il LAETRILE, sostanza ottenuta principalmente dai noccioli di albicocche, contenenti acido cianidrico. Questo, grazie ad una differenza enzimatica fra le cellule sane e cellule cancerose, sarebbe tossico solo per queste ultime (ai dosaggi consigliati). La terapia divenne molto celebre e fu oggetto di alcuni studi anche presso istituti ufficiali ( come il Memorial Sloan-Ketrering Cancer Center) che, nonostante i lavori positivi del dott. Sagiura, la giudicarono inefficace. Ralph Moss, direttore degli affari pubblici al MSKCC e divulgatore scientifico, scrisse nel 1977 il comunicato stampa ufficiale di condanna del Laetrile. Poco dopo, tuttavia, dopo aver esaminato i dati, convocò una conferenza stampa dove annunciò che i responsabili del MSKCC avevano volutamente nascosto i risultati positivi della terapia e ne avevano voluto la condanna. Fu licenziato in tronco il giorno successivo, con la motivazione di "aver agito in una maniera che è in conflitto con le sue pià fondamentali respaonsabilità di lavoro". MICHIO KUSHI: E' internazionalmente noto come uno dei più riconosciuti esponenti dell'approccio macrobiotico al benessere ed alla crescita personale. Si avvale di 40 anni di esperienza e di insegnamento. LUCIANO MARCHESI: Opera a Serravalle Sesia, in provincia di Vercelli. La sua terapia contro i tumori, da decenni, si basa su una "aranciata orgonica". Tiene numerose conferenze sul tema e dichiara di avere numerosissimi risultati positivi. NELLO MORI: Medico. Professorre universitario. Libero docente di batteriologia nella R. Università di Palermo. Tra il 1912 ed il 1930 ottenne notevoli risultati con il metodo isopatinico nella lotta contro i tumori. Il suo metodo è da inserire nell'ambito della immunoterapia attiva.  ACHILLE POGLIO: Fitoterapeuta e fitopreparatore, ha individuato nel propoli delle api, del quale può senza dubbio essere considerato il più grosso studioso mondiale, un mezzo di supporto fondamentale per tutte le patologie degenerative. Scomparso, purtroppo, da pochi anni, ha lasciato per i suoi discepoli i protocolli che ha individuato. Suo il grande merito della realizzazione di prodotti "atti a rinforzare il terreno" sia nel campo umano che animale che vegetale come presido naturale all'insorgenza tumorale. PAOLO PONTIGGIA: Primario medico della Clinica Città di Pavia a Pavia, lavora con l'immunoterapia secondo tre modalità di stimolazione del sistema immune: i derivati chimici, una sostanza chimica che è il il metisocrinolo, che è un antivirale, e il corinebacterium parvum che è uno stimolatore batterico. In questo modo egli dichiara di aver ottenuto in una percentuale consistente dei suoi pazienti regressioni o scomparse del tumore trasformando situazioni cliniche solitamente a decorso grave in malattie croniche tipo quelle che si possono osservare nei diabetici. PADRE PRADILLA: Usa da decenni un trattamento a base di erbe impiegato attivamente da molto tempo in Burkina (Africa), in molti ambienti naturisti di Madrid e Barcellona, ed anche in Italia. Ne parla a lungo nei suoi libri Robert Lombardi. WILHEIM REICH: Collaboratore di Freud, ha dato un contributo essenziale alla psicanalisi dalla quale più tardi si staccò per condurre le sue ricerche sull'energia vitale. Una parte importante delle sue ricerche riguardò i tumori. I topi cancerosi messi nell'ORAC (accumulatore di energia orgonica) guarivano. Scoprì che lo stress ed i conflitti (anticipando di alcuni decenni una parte della teoria di Hamer) hanno una grande importanza nella genesi di questa patologia. Reich, manco a dirlo, fu persuguitato, incarcerato, i suoi libri furono bruciati e fu proibito l'uso delle sue apparecchiature scientifiche. Eravamo nella democratica America degli anni '50. Per chi vuole approfondire sono fondamentali due libri: "La biopatia del cancro" (Ed, SugarCo) e "Alla ricerca dell'energia vitale" (Ed. Melusina). ROYAL R. RIFE: Noto per il suo microscopio ad altissima risoluzione, costruì, negli anni '20-30 un apparecchio per il trattamento del cancro e di altre patologie mediante l'emissione di specifiche frequenze elettromagnetiche. Ottenne risultati clamorosi nel trattamento di diversi casi di cancro, attirandosi le ire dell'ufficialità. Il suo laboratorio fu misteriosamente distrutto (sia la macchina che il microscopio sono quindi andati perduti) e finì in carcere. Diversi ricercatori, negli USA, stanno oggi cercando di ricreare l'apparecchio Rife. I migliori risultati, fino ad oggi, sono stati ottenuti da quello che viene definito apparecchio Rife-Dare (dal nome dr. James dare che lo ha concepito). MERCEDES SALIMEI DEOTTO: E' una dietista ontogenetica. Basa la sua teoria, da decenni, su una metodologia biologica improntata al potenziamento del sistema immunitario che mescola la pratica del digiuno alla somministrazione di integratori minerali, vegeto minerali, vegetali, organici e di vitamine naturali secondo protocolli minuziosi specifici per ogni tipo di degenerazione tumorale. HERBERT M. SHELTON: Americano di origine tedesca nato nel 1895 in Texas nella sua lunga vita ha scritto decine di libri. Il suo metodo contro le malattie degenerative si basa fondamentalmente sul digiuno come elemento terapeutico. Un digiuno, ovviamente, da effettuarsi sotto il controllo di un terapeuta esperto. Sono decine e decine di migliaia, e documentati, i casi risoltisi positivamente con la digiunoterapia. DANIEL SOMMER: Medico naturopata. Esponente legale della medicina Heilpraktiker tedesca. Usa un programma terapeutico biologico che racchiude in sé molti tipi di terapia: 1) regolazione e cura dell'intestino 2) cambiamento dell'alimentazione 3) omeopatia 4) terapia con ossigeno ionizzato 5) terapia con ozono 6) terapia fetale della ghiandola del Timo 7) terapia con il vischio 8) terapia cellulare 9) terapia con Eichoterm 10) terapia ipertermica ultrarossa 11) immunoterapia del prof. Humprey (Selten) 12) Oligoelementi, rame e selenio. JEAN VALNET: E' ormai considerato uno dei maestri mondiali della fitoterapia. Con essa, e solo con essa, ha proposto e praticato protocolli per curare i tumori. GIANFRANCO VALSE' PANTELLINI: Biochimico. Nasce il 2 aprile 1917 a Rufina, vicino a Firenze. La sua scoperta avvenne per caso nel 1947. Aveva consigliato ad un orefice con un tumore allo stomaco una limonata con del bicarbonato per alleviare i suoi dolori...dopo un anno lo rincontra e scoprì con sua enorme sorpresa che stava bene...e scoprì ancora che al posto del bicarbonato di sodio aveva usato bicarbonato di potassio; la sua ricerca cominciò da lì, nel 1947. Nel 1970 inviò al Ministero della Sanità un dossier con le sue ricerche, le sue esperienze ed i suoi risultati. Mancò una sperimentazione in merito, ma ci fu un risultato importante. L'Ascobato di potassio entrò nella farmacopea ufficiale come prodotto galenico. E da allora non si contano i risultati positivi. Sono decine di migliaia le persone che lo suano sia come prevenzione che come terapia, nonostante che non sia ufficialmente riconosciuto come antitumorale. Guarigioni o miglioramenti che siano, i risultati sono solo positivi. ALDO VIERI: Della sua terapia parla ladre Vittorio Baroni dicendo che è uno dei tentativi più noti per la cura del cancro e che è a base di aceto di vino e colchito in alcol al 95%. ALBERTO VIGO: Medico. Basa la sua terapia su una miscela di tipo vaccinico integrata da terapie magnetostimolanti tese a ricaricare elettricamente le cellule con risultati positivi e documentati. LOUIS CLAUDE VINCENT: Ha messo a punto un sistema biolettronico per valutare il rischio cancro e l'efficacia o meno di qualsiasi terapia. Ha pubblicato sessantamila misurazioni, risultato di decenni di ricerche da parte di ricercatori in tutto il mondo, naturalmente trascurate dalla medicina ufficiale.  Un interessante dossier su di lui è pubblicato dalla ARPC (Associazione Ricerca e Prevenzione del Cancro presieduta da Alberto Mondini). PADRE ROMANO ZAGO: Ha portato alla conoscenza degli europei una terapia usata da molto tempo in altri paesi: la cura dei tumori con l'Aloe Arborescens. Tale metodo è molto usato da alcuni anni anche in Italia. GIUSEPPE ZORA: Medico oncologo. Già nel 1975, controcorrente ed ostacolato da tutti, iniziò una serie di esperimenti in vitro ed in vivo sulle linee sperimentali immunologiche. La sua ricerca continuò con esperienze su prodotti immunomodulanti già noti o comunque utilizzati (BCGm Corynebacterium parvum, Levamisolo ed altri). Nel 1978 riuscì ad ottenere un ibrido biologico innocuo, non tossico, che eprmetteva un ampio spettro di modulazione immunologica, totale, facilmente applicabile. Cominciò la sperimentzzione sui pazienti. Nel 1979 ebbe occasione di analizzare il siero Bonifacio all'Università di Messina con la moglie, Anna tarantino, nella sua qualità di biologa, e constatarne le positive qualità. Nel 1982, in concomitanza con la decisione di Bonifacio di abbandonare, vecchio e stanco, la somministrazione del suo"siero", cominciò la distribuzione del suo prodotto (che allora si chiamava IMB, oggi Adiuvant Plus) ai pazienti. Dal 1982 ad oggi per Giuseppe Zora è una lunga serie di eprsecuzioni giudiziarie, cje lo porteranno anche all'arresto, nel 1992. Oggi il prodotto del Dott. Zora è stato registrato in Svizzera come specialità medicinale, il suo incubo è finito e decine di migliaia di apzienti in Italia ed in tutta Europa lo utilizzano con ottimi risultati. Tratto da Comunicato Andromeda n.49/1998   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 17 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    VI CONSIGLIO DI VEDERE ANCHE IL SITO DELLA FONDAZIONE RAPHAEL DEL DOTT. GIUSEPPE ZORA E' UNA PERSONA SPECIALE E LA SUA CURA A BASE DI UN IMMUNOSTIMOLANTE BIOLOGICO PARE MOLTO EFFICACE, OSTEGGIATO DALLA BARONIA DELLA MEDICINA UFFICIALE, COME TANTI ALTRI E' STATO OSTEGGIATO SU TUTTI I FRONTI, ORA DALLA SVIZZERA, DOVE OVVIAMENTE E' STATA RICONOSCIUTA LA VALIDITA' DELLA SUA CURA, CURA TANTISSIMI MALATI.ZORA.GIUSEPPE@TICINO.COM  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 18 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    ciao sono coppola pasquale e solo ven 12 febbraio e' morto il compagno di mia mamma a cui ero legatissimo (colon prima,poi fegato, poi ultimamente quasi senza anticorpi una febbre durata 45 giorni circa 38 40 di febbre tutte le sere e poi se ne andato con un embolo mentre dormiva,il tutto per 5 anni) forse avevamo trovato una cura a base di bicarbonato ma questo dott.e' stato radiato dall'ordine dei medici.e nn poteva fare la ricetta io dico solo una cosa bisogna cominciare a distruggere le grandi aziende farmaceutiche che vendono prodotti per questa malattia curabile ,ma loro per il denaro che incassano preferiscono far morire le persone, uniamoci in una grande manifestazione per distruggere questi assassini svegliamoci !!!!!!!!!!! dobbiamo reagire. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 19 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    io penso che se c'e' una speranza per curare il tumore dovrebbe essere sperimentata , oppure sotto il consenso del paziente andrebbe somministrata , troppa gente muore, il tumore non perdona , se la cura non funzionasse, si muore ugualmnte , quindi non vedo il motivo per non somministrare questa cura , o per non essere somministrata con il consenzo del paziente , ci sono troppe persone di qualsiasi eta' che muoiono di tumore spece bambini ,e passato gia troppo tempo le persone muoiono ma questa cura ancora non si trova , e la scenze che va avanti o va indietro? non so che pensare penso solo alle persone che muoiono ogni giorno incluso i bambini , se si continua cosi moriremo tutti di tumore Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 20 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    intorno a questa materia ce molta confusione,e chi ha le redini non dovrebbe permettere tutto questo.Lo dico perche lo sto passando da 9 anni ma dall'anno scorso in modo molto intenso.Ho mia moglie che 9 anni fa fu operata al colon dx ed è andata avanti fino al settembre dell'anno 2009,la recidiva ha interessato il fegato con 2 metastasi di qui e stata eseguita la resezione epatica e dopo 30 gg chemioterapia subito sospesa per setticimia ed è andata molto vicino alla morte,a distanza di circa 3 mesi altre 2 metastasi epatiche questa volta trttate con termoablazione a microonde e adesso in attesa di fare la tac per il 5 luglio 2010.l'oncologo mi a detto che chemio non ne può più fare e per il momento solo accertamenti diagnostici io dico le chemio uccidono non sono efficaci ma cosa aspettono a lasciare questo tipo di terapie? e perchè sovente i media dicono nuove cure per il cancro e effettivamente non cè nulla? cosa le dicono a fare certe cose se non sono vere?se ce qualcuno che mi può indirizzare o darmi consigli le sarei grato Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 21 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    Buonasera, sono una ragazza di 24 anni e da pochi giorni ho saputo ke a mia nonna le hanno diagnosticato un tumore al fegato in stato avanzato e ora nn è più operabile. Lunedì le hanno fatto la biopsia ma ancora non so cosa le hanno detto, lei ancora non sa nulla di questa sua malattia ma credo che a giorni il dottore convocherà lei il nonno e tutti i miei zii compreso mio padre per poterle dire che ha il tumore, ho molta paura per come reagirà! Ma oltre ad avere il tumore ha il diabete e fa 2 insuline al giorno e da 5 anni ha il morbo di pakinson e per questo non sanno ancora quale sia la chemio giusta per lei. Se è possibile volevo sapere maggiori informazioni per quanto riguarda la cura per questa BESTIA di male, mia nonna è ancora giovane e lei x me è una mamma xkè da quando sono nata si è sempre okkupata lei di me in quanto mia madre mi ha abbandonata. spero ke vada tutto x il verso giusto anke xkè non siamo vicine io abito in lombardia e lei in sicilia adesso settimana prossima parto per andare da lei e starle un po vicina, voglio essere con lei anke al momento in cui saprà la verità!...In questo mese sono a pezzi x tutto ciò accaduto all'improvviso! chi può darmi informazioni più dettagliate io sono qui ad ascoltarle grazie mille per l'attenzione Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 22 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    se c'e' una soluzione anche parziale che questa malattia si possa combattere, non farla avanzare o almeno far vivere piu' a lungo le persone malate, perche' non metterla a favore dell'umanita', lasciamo stare gli affari che ci sono intorno a queste cose. Stiamo parlando della vita. Con gli interessi di questo genere, e giocando con la vita delle persone che purtroppo si sono ammalate di questo male, l'umanita' sta andando allo sfascio Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 23 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    Non possono esistere ospedali senza ammalati...non si possono vendere medicinali senza le malattie...Ecome possono lavorare i medici senza ammalati.E una vecchia storia,di tanti bravi ricercatori alternativi che hanno scoperto tante cure validissime anticancro,ma sistematicamente osteggiati e minacciati dal sistema/sanita/,.,. ESPERIENZE PERSONALI. IN BOCCA AL LUPO     ragazzi antonio (modena) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 24 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    Carcinoma dell;utero con metastasi nel 2006. Carcinoma al sigma retto con metastasi nell,agosto 2009 con asportazione di cm 47 di intestino, con stomia.metastasi al peritoneo e ai linfonodi massacranti chemioterapie  radioterapie,brachiterapie che hanno solo indebolito il sistema immunitario.globuli bianchi quasi a zero ecc...ecc... questa e la storia della mia compagna, che e stata guarita da medicine alternative.E per questo sono molto grato a questi medici e ricercatori non (CONVENZIONALI). Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 25 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    RIVOLGETEVI SENZA  ESITAZIONE ALL,ASSOCIAZIONE VALSE PANTELLINI DI FIRENZE,DOVE CI SONO VALIDISSIMI MEDICI E RICERCATORI CHE CURANO TUTTE LE VARIE FORME DI CANCRO. LA GRAVIOLA E UNA OTTIMA  CURA DEL CANCRO,NATURALE E SELETTIVA. LA MIA COMPAGNA E GUARITA GRAZIE A PANTELLINI E ALLA  GRAVIOLA. VALE LA PENA PROVARE, TRA L,ALTRO NON SONO CURE COSTOSE,DIREI ACCESSIBILI A TUTTI. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 26 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    SALVE TIHOMIR sono molto dispiaciuto della tua situazione e siccome sono un padre anche io, ti dico di non mollare e di rivolgerti alla fondazione pantellini a firenze.hanno curato e guarito tantissimi malati di cancro,anche terminali.il telefono:055-499634  la mail:fondazione@pantellini.org  SONO SICURO CHE CON LA LORO CURA POTRAI MIGLIORARE E GUARIRE. un grande in bocca al lupo.   ragazzi antonio Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 27 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    Ma! esperimenti su esperimenti e intanto la gente continua a MUORIRE"NON SE NE PUO PIU,DI TUTTE QUESTE BALLE !LA CURA C'E DA TANTO , MA QUANTI NE DEVONO MORIRE ANCORA? chemioterapia adiuvante  ipertermia genomica, radioterapia, anticorpi monoclonali, biotech, target terapy,e chi più ne ha più ne metta.intanto, la gente muore ma, non perchè non si trova la cura per i tumori, ma perchè chi muore nn è un loro parente o loro stessi sono altri. come mai non si sente mai dire che un oncologo è morto di tumore? guarda caso loro stanno tutti sempre tutti bene! sarà il caso di fare capire e vedere che la gente non crede più in loro? ben vengano le terapie nuove e benvenga se questo Dott.Buzzi a trovato la cura. Ma come al solito intervengono altri paesi come la cina che si sta interessando di questa cura.Ah,dimenticavo che, quando UN RICERCATORE trova qualcosa di valido in Italia o,radiano il Dottore che lo a scoperto o è costrette araccogliere firme, oppure la ricerca del nuovo prodotto viene valutato in un'altro paese che se ne interessa in questo caso la cina. CHE SCIFO. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 28 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    Viviamo in un paese che, purtroppo per noi , pensa solo ed esclusivamente al guadagno. Le case farmaceutiche quali Bayern, Glaxo ecc ecc guadagnano miliardi per i farmaci chemioterapici che distribuiscono agli ospedali, farmaci che putroppo non hanno alcun effetto contro qualsiasi tipo di tumore, anzi ti portano ad uno stile di vita "inumano", ma a loro non importa niente, hanno solo interesse a mantenere in vita il "cancro" per continuare a restare a galla!!!! Molte sono le cure naturali che si sono scoperte dal 1930 in poi, Dall'uso di semplici erbe all'olio di canapa, dalla vitamina B12 al semplice utilizzo di bicarbonato di sodio e se ne possono citare molte altre, e tutte funzionanti con tanto di testimonianze di persone guarite da questa terribile malattia. Purtroppo lo stato ha tagliato le gambe a tutti questi "Angeli" che hanno cercato con tutte le loro forze di trovare rimedi naturali per salvare l'umanità, semplicemente perchè i guadagni dei farmaci chemioterapici sono più inportanti della vita delle persone!!!!Purtroppo la vita al giorno d'oggi va così, il potere è nelle mani dello stato e delle case farmaceutiche, e finchè non si cambia mentalità, saremo costretti a morire come formiche a causa di una malattia la cui cura è già stata trovata da anni e risiede nella natura ma che purtroppo la classe potente non ha interessi nel renderla pubblica.Comunque invito tutti a scaricare da e-mule un'interessantissimo video di informazione a cura di Massimo Mazzucco dal titolo "Cancro - Le cure proibite" . . ottimo documentario il cui scopo è far aprire gli occhi della gente su come nel mondo vengono gestite le cure sul cancro!!!Lo potete trovare anche qui suddiviso per spezzoni :http://beppegrillotaranto.wordpress.com/2010/01/07/cancro-le-cure-proibite/Consiglio a tutti di dedicare un paio d'ore a questo filmato, ne vale davvero la pena!!!!Spero di esservi stato di aiuto!!!Buona salute a tutti Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 29 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    salve, ho saputo solo oggi di questa "cosa".....ho perso mio padre il 1 ottobre del 2009, doveva fare dopo 20 gg 58 anni......ma non ha fatto in tempo......io ho 25 anni e un bambino di 8 che ha vissuto il suo nonn come se fosse suo padre....ha sofferto tantissimo.....e io insieme a lui.....mio padre x fortuna ha sofferto un pò meno....se ne è andato nel giro di 10 minuti....embolia polmonare mi hanno detto.....aveva un cancro ai polmoni con metastasi all'altezza del cervelletto....era stato operato a luglio per tumore benigno alla testa, mentre ai polmoni "non si vedeva nulla"...hanno detto....dopo circa 20 gg dall'operazione hanno scoperto che quello della testa era maligno ed era una metastasi.....bene, molto bene, questa società.........invece di pensare ai soldi potrebbero pensare un pò di più alle vite umane......nn ho davvero più parole! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 30 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    HANNO BLOCCATO L INVIO DELLA MAIL FIRMATA A FAVORE DELLA CURA CONTRO IL CANCRO!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 31 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    NON VOGLIONO UNA CURA PER IL CANCRO PERCHè TRA CHEMIOTERAPIE E ALTRE CURE LE CASE FARMACEUTICHE HANNO UN GIRO DI MILIARDI INIMMAGINABILE.... NOI SINGOLARMENTE PER LORO SIAMO SOLO NUMERI CHE DEVONO TACERE...NON LAMENTARSI E PAGARE LE LORO STUPIDE MEDICINE ASPETTANDO LENTI LA MORTE.... SINGOLARMENTE NON SAREMO NESSUNO MA ASSIEME SI Pùò OTTENERE DI PIù.... CI VOGLIONO MANIFESTAZIONI E PROTESTE CHE SI FACCIANO SENTIRE Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 32 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    Se invece vi dicessero che per curare il male peggiore del mondo basterebbero dei semplicissimi prodotti chimici dai costi irrisori e invece i Baroni della medicina d\'accordo con le case farmaceutiche usano delle cose che fanno ancora piu\' male del CANCRO stesso !!! Il premier si è salvato dal tumore usando la CURA di Di BELLA !!! Giu\' in Sicilia sono anni che si nega la sperimentazione ad un protocollo fatto di sostanze economiche è di facile reperimento che fermano i radicali liberi e neutralizzano i tumori !!! MA LA SCIENZA SANITARIA ITALICA pensa ai SOLDI e non ai PAZIENTI !!! Dovrebbero essere messi tutti (sti bravi medici !!!) dentro una CAMERA con 1 kg di PLUTONIO !!! Poi vediamo se come dice CANCRONESI puoi dormire con le SCORIE RADIOATTIVE o come dice quel DEFICIENTE di BATTAGLIA a Fukushima si puo\' tornare ad abitare subito la ZONA !!! La realtà è una SOLA questi CRETINI non hanno capito che MINANDO il MONDO e gli ABITANTI dello STESSO SI FANNO SOLO DEI TREMENDI CASINI che porteranno alla DISTRUZIONE DI TUTTI !!! E l\'armonia e l\'amore tra le persone che puo\' aiutarci a RISOLVERE tutti i problemi !!! Il 70% delle medicine attuali o è inutile o addirittura dannosa !!! Ma dato che le aziende farmaceutiche d\'accordo con le lobbies mediche hanno lo stesso peso delle aziende petrolifere e delle armi pensano SOLO A FARE PROFITTI e non A SALVARE VITE UMANE !!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 33 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    non si riesce a firmare la petizione !!!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 34 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    ...forse si vuole rinviare alle prossime elezioni.... vergognosi Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 35 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    La cura per il cancro forse esiste da più di cinquant\'anni ma se fosse resa pubblica qualcuno ci rimetterebbe parecchi soldi. Guardate questo video di massimo Mazzucco: è in 14 parti e val la pena di vederlo tutto. Buona visione.   Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 36 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    Massimo Mazzucco: Le cure del cancro. http://www.youtube.com/watch?v=uEpa367YthE (Video in 14 parti). Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 37 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    io credo che la \'cura contro il cancro\' esista di già e che l\'abbia realizzata nientemeno che la Natura stessa: il Sistema Immunitario. La \'cura\' consiste nel mantenerlo il più forte possibile assumendo alimenti che lo potenziano ed evitando tutto ciò che lo indebolisce (fumo, alcool, droghe, aria inquinata, alimenti dànnosi..) Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 38 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    @35 Qui trovi il video completo senza interruzioni: http://goo.gl/U5SGE Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 39 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    ciao vorrei sapere da Fernado Boccia a chi si riferisce quando parla di Sicilia. Ci sono terapie alternative, hai dei riferimenti precisi ? per mia madre ho tentato di tutto ma senza risultato. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 40 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    QUALOCUNO SA DI QUALCHE METODO DI CURA CHE SI TROVA IN SICILIA Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 41 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    A Palermo trova il metodo di cura Puccio: http://www.youtube.com/watch?v=TRtSLfJRNy0 Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 42 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    Bene torno a scrivere qui dopo qualche mesetto (3 mesi circa) nel frattempo quello che era una prova (ovvero smettere di fumare e cambiare alimentazione, sono diventato VEGANO !!!) sta funzionando !!! Perchè ??? Un onnivoro che ha sempre mangiato tutto e di tutto di punto in bianco senza nessun motivo apparente e pressante cambia stile di vita ??? CONSAPEVOLEZZA !!! Si il mio percorso di studi mi ha portato a studiare chimica-biologia e analisi tecniche legate appunto agli esami sia medico-diagnostici che soprattutto chimici e alimentari (vino, pane, acqua, oli e via dicendo) dopo di cio\' ho preso anche il diploma come capotecnico in chimica industriale e ho lavorato in impianti di depurazione e aziende farmaceutiche, poi il cambio totale di rotta sono diventato informatico una passione che diventa lavoro (tuttora sono il responsabile tecnico dei vigili del fuoco di modena), la consapevolezza che il mondo in cui viviamo è fatto da LESTOFANTI per accrescere la LORO posizione a scapito degli altri e usano tutti i mezzi e i modi per farlo !!! 1) Politicamente non c\'è mai stato un eletto dal popolo che abbia veramente LAVORATO per il popolo ma solo per loro stessi e per i gruppi di potere !!! 2) Tecnicamente la maggior parte dei prodotti del consumismo moderno sono fatti per non durare ed esaurire la loro vita brevemente causando l\'acquisto compulsivo di altri beni magari con la pelle piu\' edulcorata e dalle funzionalità tuttosommato simili (le tv sono le stesse da 50 anni a sta parte !!! ovvero uno strumento a senso unico di consensi e di appiattimento delle masse !!!) 3) Occultamento SISTEMATICO e PROGRESSIVO della verità e della realtà delle cose a SCAPITO a STORIE di fantasia POMPATA ad ARTE dall\'altro mezzo di cui sopra (la TV !!!), 4) INCREDIBILI BUGIE sulle cause PRINCIPALI di tutte le malattie (o almeno la maggio parte di esse !!!) SONO di natura ALIMENTARE !!! L\'uso indiscriminato di proteine animali (siano esse derivate dalla carne o dal pesce oppure dal formaggio o dalle uova !!!) portano tutte un carico LETALE (soprattutto se consumate in dosi e modalità odierne !!!) di tossine. 5) ACCUSA di complottismo alle persone che come me (ma anche molti di voi e tanti altri) si rendono conto della situazione ARTEFATTA e vengono messi alla BERLINA usando personaggi famosi e in vista (appunto in TV che fanno falsa e tendenziosa INFORMAZIONE una su tutte la TV degli ANGELA oppure il CICAP oppure i vari Documentari della Mediaset !!!!). SIGNORI un modo per essere informati c\'è si chiama RETE esiste da circa 20 anni e grazie a DIO appunto 20 anni fa\' non è stata messa sotto bavaglio da Gugliemo Cancelli e altri LESTOFANTI che già avevano un centinaio di anni prima rovinato gli ambienti accademici COMPRANDOSI i MEDICI e la maggior parte delle menti pensanti viventi !!! Un ultima cosa chiede (se avete la sfortuna di avere una neoplasia al vostr oncologo se è onnivoro o vegetariano !!!??? Vedrete che belle risposte (il 90% degli oncologi è VEGETARIANO il 40% è VEGANO !!), inotre quando sentite un rombo di un aereo sulle vostre teste alzate gli occhi al cielo e ricordate che la scia di condensa che lasciano gli aereomobili dura solo pochi secondi se invece vedete una nuvola che scende dalla condensazione pensate alla MONSANTO (cercate su google : chemtrails + monsanto !!!) per finire due link : http://www.archive.org/details/CancroLeCureProibiteDocumentarioDiMassimoMazzucco e  http://tv.vegpyramid.info/video/salute/equilibrio-delicato/ Un abbraccio e pensate pure voi che migliorare si puo\' e si deve !!! Immaginate quando energia ci vuole per fare un kilo di carne e quanta verdura e mais (si parla di un rapporto di uno a venti !!! ovvero 16 kg di verde e 4 kg di mais per fare un kilo di carne !!!)    Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 43 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    Bene torno a scrivere qui dopo qualche mesetto (3 mesi circa) nel frattempo quello che era una prova (ovvero smettere di fumare e cambiare alimentazione, sono diventato VEGANO !!!) sta funzionando !!! Perchè ??? Un onnivoro che ha sempre mangiato tutto e di tutto di punto in bianco senza nessun motivo apparente e pressante cambia stile di vita ??? CONSAPEVOLEZZA !!! Si il mio percorso di studi mi ha portato a studiare chimica-biologia e analisi tecniche legate appunto agli esami sia medico-diagnostici che soprattutto chimici e alimentari (vino, pane, acqua, oli e via dicendo) dopo di cio\' ho preso anche il diploma come capotecnico in chimica industriale e ho lavorato in impianti di depurazione e aziende farmaceutiche, poi il cambio totale di rotta sono diventato informatico una passione che diventa lavoro (tuttora sono il responsabile tecnico dei vigili del fuoco di modena), la consapevolezza che il mondo in cui viviamo è fatto da LESTOFANTI per accrescere la LORO posizione a scapito degli altri e usano tutti i mezzi e i modi per farlo !!! 1) Politicamente non c\'è mai stato un eletto dal popolo che abbia veramente LAVORATO per il popolo ma solo per loro stessi e per i gruppi di potere !!! 2) Tecnicamente la maggior parte dei prodotti del consumismo moderno sono fatti per non durare ed esaurire la loro vita brevemente causando l\'acquisto compulsivo di altri beni magari con la pelle piu\' edulcorata e dalle funzionalità tuttosommato simili (le tv sono le stesse da 50 anni a sta parte !!! ovvero uno strumento a senso unico di consensi e di appiattimento delle masse !!!) 3) Occultamento SISTEMATICO e PROGRESSIVO della verità e della realtà delle cose a SCAPITO a STORIE di fantasia POMPATA ad ARTE dall\'altro mezzo di cui sopra (la TV !!!), 4) INCREDIBILI BUGIE sulle cause PRINCIPALI di tutte le malattie (o almeno la maggio parte di esse !!!) SONO di natura ALIMENTARE !!! L\'uso indiscriminato di proteine animali (siano esse derivate dalla carne o dal pesce oppure dal formaggio o dalle uova !!!) portano tutte un carico LETALE (soprattutto se consumate in dosi e modalità odierne !!!) di tossine. 5) ACCUSA di complottismo alle persone che come me (ma anche molti di voi e tanti altri) si rendono conto della situazione ARTEFATTA e vengono messi alla BERLINA usando personaggi famosi e in vista (appunto in TV che fanno falsa e tendenziosa INFORMAZIONE una su tutte la TV degli ANGELA oppure il CICAP oppure i vari Documentari della Mediaset !!!!). SIGNORI un modo per essere informati c\'è si chiama RETE esiste da circa 20 anni e grazie a DIO appunto 20 anni fa\' non è stata messa sotto bavaglio da Gugliemo Cancelli e altri LESTOFANTI che già avevano un centinaio di anni prima rovinato gli ambienti accademici COMPRANDOSI i MEDICI e la maggior parte delle menti pensanti viventi !!! Un ultima cosa chiede (se avete la sfortuna di avere una neoplasia al vostr oncologo se è onnivoro o vegetariano !!!??? Vedrete che belle risposte (il 90% degli oncologi è VEGETARIANO il 40% è VEGANO !!), inotre quando sentite un rombo di un aereo sulle vostre teste alzate gli occhi al cielo e ricordate che la scia di condensa che lasciano gli aereomobili dura solo pochi secondi se invece vedete una nuvola che scende dalla condensazione pensate alla MONSANTO (cercate su google : chemtrails + monsanto !!!) per finire due link : http://www.archive.org/details/CancroLeCureProibiteDocumentarioDiMassimoMazzucco e  http://tv.vegpyramid.info/video/salute/equilibrio-delicato/ Un abbraccio e pensate pure voi che migliorare si puo\' e si deve !!! Immaginate quando energia ci vuole per fare un kilo di carne e quanta verdura e mais (si parla di un rapporto di uno a venti !!! ovvero 16 kg di verde e 4 kg di mais per fare un kilo di carne !!!)    Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 44 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    ho trovato un libro, \"il metodo gerson\" di macro edizioni, che se vi e\' eposta la verita\' ci sarebbe da \"ribaltare\" tante cose che abbiamo creduto e che crediamo ancora....  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 45 su Cura per il tumore: il Ministero della Salute la blocca e la rete si mobilita per avviarla

    Posted by:

    Sono un fitoterapeuta mi permetto di fare  alcune considerazioni: la medicina attuale è vero che vortica sugli interessi delle case farmaceutiche, ma è ridicolo affermare che la medicina voglia  nasconderci rimedi efficaci per il cancro.            Mi si permetta,  se ci fossero farmaci  efficaci per curare il cancro sappiate che  la medicina avrebbe tutto l\' interesse di produrli con notevoli benefeci in termini economici,  in quanto chiunque pagherebbe qualsiasi prezzo per acquistarla. Un banale esempio, quando fu inventato il viagra (citrato di sildenafil) fu una rivoluzione economica,  perchè per la prima volta scoprirono un farmaco efficace in grado di trattare l\'impotenza maschile. Difatti la vendita di questo farmaco tiene in vita molte case farmaceutiche proprio perchè risulta efficace. Stesso discorso per il tema cancro, se esistesse un farmaco che risulterebbe efficace ne  risulterebbe solo reali benefici in termini di economia per le case farmaceutiche. A tal proposito, parlando  di percorsi terapeutici alternativi,  nella mia modesta carriera  mi sono passati per le mani centinaia e centinaia  di pazienti che hanno eseguito approcci alternativi, Simoncini, Di Bella, Nacci ecc..., putroppo deceduti lo stesso. Se dovessimo parlare di speculazioni inoltre non si salverebebro neanche i suddetti Luminali di tali cure alternative, considerando che Simoncini faceva spendere ai suoi pazienti 7,500 euro per iniezioni di bicarbonato (poi deceduti), non di meno le cure di Di Bella che che  variano da 1000 a 2000 euro per ogni ciclo, con il solo risultato che gli ammalati alla fine quasi sempre muoiono lo stesso. Un\' ultima ed importante precisazione: lo sapevate che Anche i Medici e Ricercatori stessi  muoiono di Cancro? Bene se disponessero di rimedi efficaci e risolutivi per curare questa malattia vi pare che non vi ricorrerebbero per loro stessi!? La grossa confusione sta nel fatto che sul tema \"speculazioni farmaceutiche\" l\'ignoranza porta a fondare inutili leggende metropolitane. Saluti Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Scienzaesalute.blogosfere.it fa parte del canale Blogo News di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano