Arriva il gel anti HIV e la speranza di avere figli sani

Scritto da: -

hiv1.jpgIn un periodo in cui il mondo sembra essere in balia soltanto di eventi drammatici, di costanti pericoli, di ordinaria follia, ecco invece una buona notizia da parte della ricerca, nella lotta contro l'Aids.

Anche se la messa a punto di un vaccino preventivo per l'HIV appare ancora molto lontana, molto presto, invece, potrebbe essere disponibile un gel, in grado d'impedire che il virus si trasmetta durante il rapporto sessuale.

Il gel è ancora in fase sperimentale è se ne sta occupando l'Empro (European Microbicides Project), guidato dal King's College London e dal St George's Hospital Medical School. Il progetto, nato nel 2004 e per cui la Comunità Europea ha stanziato 11 milioni di euro, riunisce circa una trentina di istituzioni universitarie e molti centri di ricerca  e piccole aziende,  tra cui l'Istituto Superiore di Sanità.

I protagonisti della ricerca sono i "microbicidi", speciali molecole in via di sperimentazione, che se applicate, in forma di gel o pomata, all'interno della vagina, dovrebbero potenzialmente bloccare la trasmissione dell'HIV, impedendo l'attecchimento delle cellule del virus e di eventuali altri microrganismi sessualmente trasmissibili.

hiv.jpgGli studi sono ancora in fase iniziale e mirano a valutare la sicurezza e la tollerabilità di questo cocktail di proteine che, per ora, testato sugli animali ha dato dei risultati positivi. Gli esperti stimano che anche un'efficacia parziale dei microbicidi potrebbe prevenire, nei prossimi tre anni, almeno 3,7 milioni di morti.

Per il momento, i preservativi sono il miglior modo per prevenire l'AIDS, ma non tutti li usano e questo nuovo gel funzionerebbe proprio come un condom invisibile, con l'ulteriore vantaggio per le donne di poterlo utilizzare senza dover scendere a negoziazioni con il partner.

L'attesissimo gel, inoltre, saprebbe mettere d'accordo tutti: sia il mondo ateo, sia i diversi credo religiosi. Infatti impedirebbe la trasmissione del virus senza uccidere gli spermatozoi, permettendo quindi la fecondazione. Quando il prodotto sarà disponibile, l'idea è quella di distribuirlo gratis o ad un costo molto basso, il timore è che le industrie farmaceutiche non se ne occupino come potrebbero, a causa di un ritorno economico non allettante.

Speriamo nel buon senso di chi ha le potenzialità di fare qualcosa per aiutare la ricerca e per, il momento, il consiglio che diamo a tutti, è quello di tutelarsi, utilizzando i preservativi, che già permettono di evitare il contagio. Tutelarsi è un diritto e un'educazione fondata sulla prevenzione è basilare nella lotta all'Aids.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Arriva il gel anti HIV e la speranza di avere figli sani

    Posted by:

    sei forte da morire Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Arriva il gel anti HIV e la speranza di avere figli sani

    Posted by:

    antivirus  Scritto il Date —