Cibo e Salute - IV

Scritto da: -

Breakfast Gli stadi successivi dell’intossicazione dell’organismo, se ancora le abitudini alimentari e di vita non vengono modificate, possono essere o ‘lesione organica’ in cui una certa quantità di cellule e tessuti vengono distrutti, provocando dei dolori più o meno intensi oppure l’infiltrazio­ne e l’ispessimento dei tessuti con formazione di cisti, calcoli e vari tipi di indurimenti, calcificazioni o tumori benigni. Secondo alcuni fisiologi queste formazioni patologiche, interpretate correttamente, rappre­sentano anch’esse una sorta di difesa dell’organismo contro i veleni che lo investono, un luogo dove depositarli e immagazzi­narli. Tipico a questo riguardo sarebbe il caso del tumore della mammella.

Da questo stadio, se le cause non vengono rimosse, si può arrivare a processi cronico-degenerativi irreversibili. Risulta ovvio, a questo punto, che intervenire soltanto a valle, sull’infiammazione con alte dosi di cortisonici, o sul tumore, asportandolo, non risolve il problema che è a monte nell’intos­sicazione generale e che, se permane, tenderà a riprodurre la malattia.

Foods_1 A partire da queste osservazioni e da queste considerazioni, l’importanza di una sana alimentazione basata su cibi naturali, completi dal punto di vista nutritivo e correttamente associati e proporzionati, risulta evidente per un’efficace prevenzione e un attivo recupero della salute e della forma fisica.

Assieme a uno stile di vita stressante e l’ambiente sempre più inquinato, l’alimentazione moderna, basata su cibi senza più nutrienti, superraffinati e devitalizzati, ha determinato un crollo dei terreni costituzionali, che ha aperto la strada a tutte le malattie degenerative tipiche dei nostri tempi. E’ perciò fondamentale oggigiorno, assieme all’uso di rimedi e terapie specifiche, e forse prima ancora di essi, aiutare le persone a ricostruire la vitalità e la potenza immunitaria del proprio organismo. Anche se ciò dipende da tanti fattori, inclusi in ultima analisi fattori psicologici ed esistenziali, l’introduzione di un supercibo -la verde-azzurra del lago Klamath- ricco dì minerali, vitamine, aminoacidi, grassi essenziali ecc., perfettamente assimilabili, come nessun altro cibo conosciuto, in sinergia, per un completo ed efficace programma di reintegrazione nutrizionale, con probiotici ed enzimi di qualità superiore, non può che rappresentare un salto positivo e decisivo per una migliore integrità psicofisica e uno stato di salute ottimali.

@ Per quesiti e approfondimenti scrivi all’autore

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!